More stories

  • in

    Paola Turci rivela quale inaspettata passione la lega alla moglie Francesca Pascale

    Le due si sono sposate il 2 luglio 2022 e hanno festeggiato da poco il loro primo anniversario
    Si sono conosciute tre anni prima a un concerto della cantante a Torino

    Paola Turci, protagonista della cover story di Sette, si racconta nella lunga intervista all’inserto settimanale del Corriere della Sera. Parla del passato, della sua infanzia. Ripercorre le tappe del terribile incidente avuto nel 1993, che le ha distrutto parte del viso e per il quale si è sottoposta a 14 interventi di ricostruzione. La cantante 58enne confessa anche la sua felicità accanto alla moglie Francesca Pascale, sposata il 2 luglio 2022. Svela quale inaspettata passione la lega alla napoletana 37enne. “Il camper. Ci piace viaggiare in camper. Siamo andate ad Amsterdam e a Parigi”, confida.
    Paola Turci rivela quale inaspettata passione la lega alla moglie Francesca Pascale
    Paola di sé dice: “Mai definita attraverso la sessualità. Ho avuto molti uomini, eppure nessuno mi ha mai detto con accezione negativa: sei etero. Mi dicevano che sembravo lesbica per via dei muscoli e della voce bassa. In quel momento stavo con uomini: fidanzata, sposata”. Il 2 luglio del 2010 è andata a nozze col giornalista Andrea Amato: i due hanno divorziato due anni dopo.
    “La gente continua a dire lesbica come un’offesa”, sottolinea la Turci. Per lei è semplicemente “un aggettivo”. Della Pascale, ex di Silvio Berlusconi, sapeva poco: “Non m’incuriosiva, poi un giorno leggo una sua intervista su Il Fatto Quotidiano, di Francesca Fagnani, e rimango colpita. Quello che dice sui diritti, sulle ingiustizie. Al che la cerco su Instagram dove lei era arrivata da poco per cercare me. Mi seguiva come cantante. Io metto un like a una sua immagine in sostegno di Radio Radicale. Dal like iniziamo a scriverci”. Il primo incontro poco dopo, tre anni fa: “A un mio concerto. Ero emozionata a sapere che nel pubblico ci fosse lei”.
    Le due si sono sposate il 2 luglio 2022 e hanno festeggiato da poco il loro primo anniversario
    E’ arrivata l’unione civile. Le due sono innamorate e amano viaggiare in camper, Paola ripercorre il giorno in cui l’hanno acquistato: “Francesca individua il modello su internet, lei in questo è brava, ricerca. Quindi andiamo dal rivenditore. Ricordo la strada per tornare a casa: lei davanti col camper, io dietro in macchina”. Poi lo descrive: “Non grandissimo: un living con due panche e un tavolo. Chiuso il tavolo, dal soffitto viene giù il letto”.
    Quando lei e la moglie partono, “guida Francesca”. “Ogni tanto ci fermiamo in autogrill, ma non scendiamo. Rimaniamo dentro, andiamo in bagno, ripartiamo”, racconta. Paola Turci, quando le si domanda cosa sia la famiglia, non ha dubbi: “Dove c’è amore”. Per lei è lì, nella casa dove vive con la Pascale e i loro 11 cani. LEGGI TUTTO

  • in

    Enzo Miccio è tornato single: ”Avrei voluto un figlio, ma ci ho rinunciato”

    E’ finita da un anno e mezzo tra wedding planner 52enne  e Laurent
    La rottura dopo circa 6 anni insieme: i due vivevano un rapporto a distanza

    Enzo Miccio, il wedding planner più famoso d’Italia, è tornato single. E’ finita da un anno e mezzo tra wedding planner 52enne  e Laurent: la rottura dopo circa 6 anni insieme: i due vivevano un rapporto a distanza. Il 52enne a Il Corriere della Sera confessa: “Avrei voluto un figlio, ma ci ho rinunciato”. E spiega perché.
    Enzo Miccio è tornato single: ”Avrei voluto un figlio, ma ci ho rinunciato”
    Il desiderio di paternità negli ultimi tempi si era fatto forte, anche in tv lo aveva confessato, proprio parlando del compagno a gennaio 2022, poco prima che la storia si concludesse. Ora Miccio ammette: “Io vorrei tantissimo essere padre. Forse è la cosa che più mi manca e più mi mancherà nella vita. Ma ci ho rinunciato per senso di responsabilità”.
    Enzo chiarisce: “La paternità è un desiderio che mi è venuto negli ultimi tempi, prima non lo avevo proprio, anzi i miei amici mi chiamavano scherzosamente ‘Erode’. Ma subentra una responsabilità talmente grande nell’avere un figlio che mi sono posto molte domande, e alla fine sono arrivato a fare una rinuncia: non diventerò padre. Ma con questo non condanno e non giudico chi invece lo vuole diventare. Anzi, ammiro chi è in grado di crescere dei bambini, indipendentemente dal tipo di coppia in cui è. Anche perché se il desiderio di genitorialità è così forte, non ti ferma né la legge né l’essere single”. 
    E’ finita da un anno e mezzo tra wedding planner 52enne  e Laurent
    L’imprenditore, personaggio tv e conduttore di Pechino Express poi conclude: “Ho fatto una scelta molto personale di responsabilità”.
    Al quotidiano rivela anche il suo rapporto col cibo, confidando la sua alimentazione quotidiana: “Io sono ossessionato dal cibo: cerco di mangiare sano, se sono a casa mi cucino un pesce con le verdure, se sono in giro e non trovo nulla che funzioni piuttosto salto. Ho le mie fissazioni: la colazione è l’unico motivo per cui mi alzo dal letto. Faccio il mio ‘zuppone’, il pappone del Miccio con dentro cereali, latte di avena, frutti di bosco, yogurt greco. Dopo l’attività fisica mi faccio un frullato con la banana. A mezzogiorno spesso salto il pranzo, recupero magari con della frutta secca, di cui sono fanatico. La sera pesce, oppure pollo, oppure uova e verdura. Frutta mai dopo le 18, se proprio ho un buco prima di andare a letto mangio uno yogurt magro zero grassi. Per ora così funziona”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Ho scoperto la sessualità con una ragazza”: il racconto di Laetitia Casta

    La modella e attrice 45enne sposata con Luis Garrel e madre di quattro figli lo rivela
    L’ex di Stefano Accorsi confessa: “Sono attratta dal lato femminile degli uomini”

    Laetitia Casta, modella e attrice, sposata con Luis Garrel, madre di quattro figli, si racconta. Al Corriere della Sera confessa: “Ho scoperto la sessualità con una ragazza”. L’ex compagna di Stefano Accorsi, da cui ha avuto Orlando, nato il 21 settembre 2006, e Athena, nata il 29 agosto 2009, rivela anche: “Sono attratta dal lato femminile degli uomini”.
    ”Ho scoperto la sessualità con una ragazza”: il racconto di Laetitia Casta
    Ama da sempre indossare abiti maschili, a riguardo Laetitia spiega: “Trovo che lo smoking sia sexy. Mia madre mi voleva sempre carina, io allora per ribellarmi mettevo i pantaloni sotto la gonna. Una persona è complessa. Non mi sono mai innamorata di una donna, ma la scoperta della sessualità è avvenuta con una ragazza. Fu come quando si gioca al dottore e all’infermiera. Oggi c’è una nuova generazione più profonda e libera. Si ama l’anima, non il fatto di essere uomo o donna”.
    La modella e attrice 45enne sposata con Luis Garrel e madre di quattro figli lo rivela
    Poi sui figli, oltre ai due con Stefano è mamma di Sahteene, avuta con il fotografo Stéphane Sednaoui e dell’ultimogenito Azel, messo al mondo con Garrel, l’artista spiega: “Il più grande ha 22 anni ed è andato a vivere da solo a Milano, il più piccolo ne ha 2. La gente lo legge sulle riviste e mi chiede, ma come fai a lavorare e avere quattro figli? Mi guardano come un marziano. Io rispondo, perché non fate la stessa domanda agli uomini? Vuole sapere che madre sono? Una donna libera e i miei bambini lo vedono ogni giorno. Mi fa orrore lo stereotipo della madre perfetta, i cliché: io sono attratta dal lato femminile degli uomini”. Quando le si domanda quale sia quello del marito, ironica replica: “Ah, questo dovete chiederlo a lui”. LEGGI TUTTO

  • in

    Partecipazioni spedite: Valerio Scanu rivela la data del matrimonio con il compagno Luigi Calcara

    Il cantante 33enne sposerà il 32enne a cui è legato dal luglio del 2020
    L’ex volto di Amici racconta tutto del matrimonio ormai imminente

    E’ tutto pronto per i fiori d’arancio, anche le partecipazioni sono state spedite, Valerio Scanu sposa Luigi Calcara. Al Corriere della Sera rivela la data del matrimonio col 32enne di Castelvetrano, docente al corso di Ingegneria elettrica alla Sapienza di Roma, a cui è legato dal luglio 2020.
    Partecipazioni spedite: Valerio Scanu rivela la data del matrimonio con il compagno Luigi Calcara
    Valerio aveva fatto la proposta di nozze al suo Luigi a novembre scorso, nel giorno del compleanno del professore. Lui aveva subito detto, emozionato, di sì. Il grande giorno si avvicina: i due si uniranno il prossimo 7 settembre nella Capitale. Il giorno scelto ha un significato speciale per il cantante 33enne. “E’ il giorno del compleanno di mio padre Tonino, mancato l’antivigilia di Natale del 2020 per il Covid: aveva 62 anni, faceva il muratore”, spiega.
    Scanu parla di Calcara e della decisione di sposarsi e chiarisce: “Ci siamo conosciuti a luglio del 2020, dopo che aveva commentato una mia foto su Instagram. Il giorno stesso ci siamo incontrati e da lì è cominciata la relazione. Dopo la proposta, Luigi pensava che ci saremmo sposati nel 2024, con calma, non aveva capito che intendevo farlo subito!”.
    Sui preparativi l’ex volto di Amici confida: “E’ stato tutto molto scorrevole: a gennaio abbiamo trovato il luogo per la cerimonia e poi la struttura per la festa, a Roma, per non scontentare nessuno dei nostri parenti, i miei sardi e i suoi siciliani”. Le partecipazioni stanno già viaggiando: “Le abbiamo fatte noi, personalizzate per ogni invitato: Luigi le ha progettate, poi le abbiamo stampate e chiuse con la ceralacca. Gli invitati saranno 220”. Vogliono siano presenti “i nostri amici, le persone alle quali vogliamo bene”.
    Il cantante 33enne sposerà il 32enne a cui è legato dal luglio del 2020
    Valerio parla pure delle bomboniere: “Saranno qualcosa che ritorna al mare”. Immancabile la presenza dei suoi chihuahua: “Patty, Bisonte e Cassandra non mancheranno, ma ancora non so come saranno agghindati, perché a loro non piacciono i vestiti per i cani”.
    L’artista e il compagno hanno acquistato anche gli abiti: “Sì, ma non li abbiamo visti, lo scopriremo quel giorno. Luigi si è solo raccomandato: ‘Non fatelo esagerare…’. Diciamo che io sarò vestito diversamente sobrio. Credo che l’effetto sarà ‘tovagliato’ bianco e blu”. La cerimonia sarà officiata da “un’amica di entrambi, che ancora non lo sa: sarà una bella sorpresa per lei”.

    I due hanno scelto i testimoni: “Sono i nostri fratelli: Fabio, di Luigi, e Alessandro, il mio. E le nostre migliori amiche, Raffaella e Valentina”. La luna di miele sarà al caldo, non sanno ancora dove. La coppia pensa pure ad allargare la famiglia: “Figli? Non lo escludiamo, ma è ancora presto. Per adesso ci vogliamo prendere cura l’uno dell’altro”. LEGGI TUTTO

  • in

    Roberto Vecchioni parla della recente morte del figlio 36enne: ”Era bipolare, il mio successo forse aumentava le sue insicurezze”

    La famiglia ha annunciato il decesso di Arrigo lo scorso aprile con un post social
    L’artista 80enne lo ricorda con parole profonde e cariche di dolore

    Roberto Vecchioni, in occasione degli 80 anni, compiuti ieri, 25 giugno, in una lunga intervista al Corriere della Sera ripercorre la sua vita artistica e non solo. Parla per la prima volta della recente morte del figlio appena 36enne, Arrigo. La famiglia ha annunciato con un doloroso post la sua scomparsa lo scorso 18 aprile. “Era bipolare, il mio successo forse aumentava le sue insicurezze”, rivela l’artista.
    Roberto Vecchioni parla della recente morte del figlio 36enne: ”Era bipolare, il mio successo forse aumentava le sue insicurezze”
    Vecchioni dal suo primo matrimonio con Irene Brozzi ha avuto la sua primogenita, Francesca Vecchioni, 47 anni, che l’ha reso nonno di due gemelle. Nel 1981, dopo il divorzio, ha sposato Daria Colombo. Dalla donna ha avuto altri tre figli: Arrigo, purtroppo deceduto, Carolina ed Edoardo.
    In una canzone dedicata proprio ad Arrigo, il padre ha scritto: “Figlio chi si è preso il tuo domani /quelli che hanno il mondo nelle mani”. Vecchioni spiega: “Questa è una canzone che io amo tantissimo, anche se non è mai andata. Era un ritratto abbastanza preciso di una pubertà, di una gioventù che si lasciava andare. Arrigo aveva tante meravigliose qualità, in primo luogo la sensibilità. Ma anche tante debolezze, insicurezze, incertezze che non c’era modo di fargli passare e che forse aumentavano nel vedere il padre che aveva successo. Ma qui siamo alla domanda di prima: che strada prendere? Che errore non fare? Rinunciare ai concerti? Non lo so…”.
    Quando gli si domanda come abbia affrontato la fine del ragazzo, Vecchioni svela: “Una cesura tra una vita e un’altra, lo è stato ancora di più per mia moglie. Non l’ho presa come un’ingiustizia. Questo no, assolutamente no. Mi viene in mente Eschilo che diceva: ‘Si impara soffrendo’. Forse dalla felicità non si impara un caz*o. Si impara solo soffrendo, sperando di tornare alla felicità. E’ stato il crollo del mondo, dell’universo, ma non di certezze e ideali. E poi lo sento dentro fortissimo, mio figlio. Lo sento intensamente, Arrigo, me lo rivedo dentro continuamente”. 
    La famiglia ha annunciato il decesso di Arrigo lo scorso aprile con un post social
    “Lui era bipolare – prosegue il cantautore – ho una metafora: un giorno, tornando dall’ospedale vicino Piacenza dove lui andava a fare terapia, abbiamo preso la Statale per andare a Desenzano ed era piena di autovelox. Gli ho detto: ‘Facciamo una cosa: tu guida, passa, ogni volta che c’è un autovelox te lo dico e tu rallenti’. Abbiamo fatto questa strada di corsa e sembrava la vita, proprio. Corsa, corsa corsa e ad ogni autovelox lo fermavo. Quando siamo arrivati lui mi ha abbracciato e mi ha detto: ‘Li abbiamo fottuti tutti, papà’. E invece un autovelox ci aveva beccati. Ho tentato di dire: ‘Non è colpa sua, ma mia, guidavo io’. ‘Eh no…’, hanno risposto. ‘… abbiamo visto, prendiamo lui’. Questa è la morte di mio figlio: gli autovelox della vita”.
    Vecchioni sui i figli in generale aggiunge: “Il mistero che c’è, dentro un figlio o una figlia, è soprattutto quando lo vedi fare cose che non sono nelle tue consuetudini, non sono comprensibili per il tuo essere novecentesco. Lasci fare, ma non capisci. Quello per un figlio è un amore incosciente, non riesci a comprendere perché, ma sai che devi amarlo, sempre”.
    Arrigo “non lo sapeva, cosa sarebbe stato di sé”. “Non potevo chiederglielo, però potevo chiedergli cosa ne sarà di me – dice Roberto – Nella sua intelligenza avrebbe risposto: ‘Padre non smettere mai di correre per quella strada, perché è la tua vita’. Mi avrebbe risposto così”. LEGGI TUTTO

  • in

    Lo scapolo d’oro del calcio italiano si sposa! Pippo Inzaghi rivela la data del matrimonio con la sua Angela

    Il 49enne e la Robusti, 33 anni, sono genitori di Edoardo, 1 anno e 8 mesi, ed Emilia, nata il 21 marzo scorso
    I due fanno coppia da quasi 6 anni e mezzo, ora arriveranno i fiori d’arancio

    Pippo Inzaghi, ex scapolo d’oro del calcio italiano, bomber strepitoso di Juventus e Milan, 2 Champions, 3 scudetti e il Mondiale in Germania, si sposa. Al Corriere della Sera, in occasione dell’intervista per l’uscita del suo libro, “Il momento giusto – Il calcio, la mia vita”, parla della compagna Angela Robusti, da cui ha avuto due figli, e rivela la data del matrimonio.
    Lo scapolo d’oro del calcio italiano si sposa! Pippo Inzaghi rivela la data del matrimonio con la sua Angela
    Filippo già a febbraio, intervistato da Diva e Donna, aveva svelato che sarebbero arrivati i fiori d’arancio con la 33enne, ex volto di Uomini e Donne. Ora ufficializza: le nozze saranno celebrate esattamente tra un anno, a giugno 2024.
    Il 49enne lo confida durante un’intervista in occasione dell’uscita del suo libro, “Il momento giusto – Il calcio, la mia vita”
    Padre di Edoardo, un anno e 8 mesi, ed Emilia, venuta al mondo il 21 marzo scorso, è pazzo della sua fidanzata: “Quando ho visto Angela ho capito subito che era la donna della mia vita. Da lì è cambiato tutto. E i bambini sono stati un desiderio naturale: sono felicissimo e rimpiango solo di aver aspettato un po’ troppo. Ma senza Angela tutto questo non sarebbe stato possibile. Adesso manca l’ultimo tassello: a giugno 2024 ci sposiamo”.
    Lo sportivo e la 33enne, insieme da quasi 6 anni e mezzo, sono genitori di Edoardo, 1 anno e 8 mesi, ed Emilia, nata il 21 marzo scorso
    Il prossimo 9 agosto Inzaghi compirà 50 anni, da già cosa regalarsi: “Festeggiare con Angela, i bambini, i miei genitori, mio fratello e i miei nipoti sarà il regalo più bello”. Sul libro in cui si racconta, spiega: “Me l’avevano chiesto già diverse volte. Adesso c’è l’occasione di un compleanno tondo, ho pensato di far scorrere un po’ di ricordi. Ma non troverete nessuna polemica. Se devo dire qualcosa a qualcuno, mi piace farlo guardandolo in faccia. Sono pagine di momenti belli. Vorrei cercare di trasmettere ai giovani la passione che ho messo per questo lavoro. Far capire che siamo fortunati a fare del calcio il nostro mestiere. Vedo tanti talenti che si buttano via perché non hanno la testa. Voglio trasmettere la mia passione per questo sport. Se lo ami fin da piccolo i tuoi sogni, con il lavoro, si possono realizzare”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Galliani mi tolse 36 milioni per le foto nudo in barca”: Francesco Coco racconta anche della casa comprata a Parigi per la fidanzata

    Lo sportivo 46enne, ex di Milan, Inter e Barcellona si confessa a cuore aperto
    “Ho voluto bene a Manuela Arcuri ma è finita perché avevamo sempre i paparazzi addosso”

    Francesco Coco, ex giocatore di Milan, Inter e Barcellona, si confessa a cuore aperto in una lunga intervista al Corriere della Sera. “Galliani mi tolse 36 milioni per le foto nudo in barca”, rivela. Parla anche di Manuela Arcuri a cui è stato legato circa un anno e mezzo in passato. Ma non solo. L’ex calciatore 46enne racconta anche della casa comprata a Parigi per la fidanzata.
    ”Galliani mi tolse 36 milioni per le foto nudo in barca”: Francesco Coco racconta anche della casa comprata a Parigi per la fidanzata
    Era bello e famosissimo quando giocava a pallone. Coco ha smesso da 15 anni. “Era un calcio diverso, senza social. Per niente finivi sulle copertine dei giornali. Mi hanno attribuito fidanzate con le quali magari non ho mai preso neanche un caffè”, dice. 
    Le foto in cui fu paparazzato nudo finirono nelle mani di Fabrizio Corona. “Quelle mie foto nudo in barca non le ho mai viste, non so quanto le pagò Galliani, per non farle uscire sui giornali. So però che mi tolse dallo stipendio 36 milioni e gli avevo detto: ‘Per me possono diventare pubbliche’. Non ho mai rinnegato nulla, figurarsi una giornata goliardica con amici. Cosa c’era di male?”, spiega Francesco.
    Quando gli si domanda quante fidanzate abbia avuto, Coco confida: “Poche. Avevo tante amiche però. Samantha De Grenet una delle più care, per il mondo stavamo insieme”. Poi sulla Arcuri precisa: “Manuela era la mia fidanzata. Non siamo stati insieme tanto tempo, un anno e mezzo, ma per tutte le volte che ci hanno fotografati è sembrata un’eternità. Eravamo giovani e non potevamo vivere il nostro amore in libertà. E’ finita anche per questo. Le ho voluto molto bene e sono contento che si sia sposata e sia anche mamma”.
    Lo sportivo 46enne, ex di Milan, Inter e Barcellona si confessa a cuore aperto
    Una volta stava quasi per ‘accasarsi’. Lo sportivo confessa: “Sono stato fidanzato cinque anni con Elodie, una ballerina e modella francese. Per lei dalla sera alla mattina ho comprato una casa a Parigi: volevo starle vicino. Poi è finita per divergenze caratteriali. Il mio guaio è aver avuto un modello familiare troppo alto che resta il mio riferimento”.
    E’ ancora single, Coco sul suo status sentimentale precisa: “Non è mica colpa mia se finora non è arrivata la donna giusta. Vorrei una famiglia, magari anche un figlio, e non è detto che accada, ma sono talmente sereno che non forzo la mano. Magari arrivasse la mamma giusta!”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Sono stata una ruba-mariti”: la confessione di Alba Parietti

    La 61enne rivela: “Ai tempi di Galagoal molti calciatori mi facevano la corte, soltanto uno ebbe successo”
    Niente nozze col compagno 55enne: “Non mi sposerò con Fabio Adami”

    Alba Parietti a 61 anni conserva la sua bellezza intatta, conturbante. “Avevo 17 anni ma ne dimostravo 20, ora che ne ho 61 mi dicono che ne dimostro sempre 20, beh, facciamo 30”, dice al Il Corriere della Sera. “La vanità è un mio difetto eppure lo ostento”, aggiunge. Poi fa una confessione inaspettata. “Sono stata una ruba-mariti”, svela.
    ”Sono stata una ruba-mariti”: la confessione di Alba Parietti
    Alba, che il 29 giugno torna in tv, in Rai, con il suo show, Non sono una signora, ripercorre la sua vita professionale fatta di tanti successi. Proprio a 17 anni, con un completo animalier e i capelli cotonati, passò e ripassò davanti alla Rai di Torino per farsi notare. “C’era Enzo Trapani che registrava Non Stop, con Verdone, I Gatti, Troisi. Volevo farmi notare. Mi abbordò Jerry Calà, il ‘tampinatore’ del gruppo. Prese il mio numero, mi corteggiava, non un gran complimento, visto che ci provava con tutte. La verità è che non la davo a nessuno, ero solo una bravissima allumeuse, fisico androgino, sedere brasiliano, 1 e 76, bionda, imitavo Dalila Di Lazzaro, avevo sciami di uomini dietro. Mi chiedevano: ‘Che hai, il miele?’. Li attiravo ma poi scappavo”, confida.
    A Calà disse di no. La Parietti però disse di sì a Franco Oppini, il padre di suo figlio: “Dopo un giro notturno per le vie di Torino, Franco mi invitò per un weekend in Romagna. Andai con un’amica che si fidanzò subito con Jerry. Lui era impegnato, lasciò l’altra e io feci la parte della ruba-mariti anche se di solito sono i mariti a volere essere rubati. Ci innamorammo e fu subito Francesco”.
    Niente nozze col compagno 55enne: “Non mi sposerò con Fabio Adami”
    Alba in tv a Galagoal fece impazzire tutti con le sue gambe in vista seduta sul famoso sgabello. Moltissime le avance ricevute dai calciatori: “Ci provarono in tanti, ci riuscì solo uno, stop”. Riceveva un mare di regali: “Auto e gioielli, pure gli emiri. Mi telefonava Gianni Agnelli, gentile e discreto. Però mi è sempre piaciuto snobbare i ricchi. Ho avuto storie solo con uomini che mi attraevano, magari discutibili, ma non che mi fossero utili”.
    Sugli ex Alba dice: “Oppini? Buono, un arista. Stefano Bonaga un genio intelligentissimo, spiritosissimo. Christopher Lambert un tenero narcisista. Giuseppe Lanza di Scalea l’amico migliore, un vero principe. Cristiano De Andrè? Fragile, adorabile, mio fratello”. Poi parla anche del suo attuale compagno, di cui è molto innamorata, Fabio Adami: “Non mi sposerò con Fabio. Ho incontrato l’uomo giusto, per gioco mi chiama “la definitiva”. Mi piace il termine fidanzata, cerco l’emozione che mantiene viva la passione. Ha due ex mogli con cui vado d’accordissimo”. LEGGI TUTTO