More stories

  • in

    ”Per me non c’è differenza tra lei e gli altri due figli”: Caterina Balivo parla della primogenita del marito e delle sfide delle famiglie allargate

    La conduttrice 44enne racconta la sua gestione familiare sulle pagine di Grazia
    Con lei vive Costanza, nata dalla precedente relazione del marito Guido Maria Brera
    Il finanziere e scrittore 54enne dal suo legame passato ha avuto anche Roberto

    Caterina Balivo si prende la cover di Grazia del numero dedicato alla salvaguardia del mare. La conduttrice 44enne, madrina Unesco degli Oceani, racconta il suo impegno ‘blu’ al settimanale: dal 2005 si occupa di sostenibilità nei suoi programmi. Parla anche della sua gestione familiare, della primogenita del marito, nata da una precedente relazione, e delle sfide delle famiglie allargate. “Per me non c’è differenza tra lei e gli altri due figli”, dice. Da Guido Maria Brera ha avuto Guido Alberto, nato il 29 maggio 2012 e Cora, venuta alla luce il 16 agosto 2017. Il 54enne, quando si sono sposati, era già padre di Costanza e Roberto.
    ”Per me non c’è differenza tra lei e gli altri due figli”: Caterina Balivo parla della primogenita del marito e delle sfide delle famiglie allargate
    Caterina, quando le si domanda come organizza la sua vita famigliare insieme a Brera, racconta: “La gestione familiare è oggetto di scontro tra noi. Io sono rigida con i ragazzi, non transigo sulle regole, lui è più morbido. Se uno dei figli dice di avere mal di stomaco, la mia prima reazione è rispondere che andrà a scuola lo stesso. In settimana lui è spesso fuori Roma, gestisco da sola casa e figli. Però, essendo un uomo con molte qualità e virtù, nel weekend ‘recupera’. Di lui mi ha fatto innamorare la sua sensibilità, che è una sensibilità superiore. La mostra con le persone e anche con la natura, che siano le sue montagne o piante e rampicanti di casa. E poi la nostra, come tutte le famiglie allargate, pone grandi sfide”.
    La conduttrice 44enne racconta la sua gestione familiare sulle pagine di Grazia. Con lei vive Costanza, nata dalla precedente relazione del marito Guido Maria Brera. Il finanziere e scrittore 54enne dal suo legame passato ha avuto anche Roberto (in foto tutti insieme al compleanno di lui)
    Proprio a proposito delle grandi sfide della sua famiglia allargata, la Balivo chiarisce quale sia per lei la più importante: “Far sentire a Costanza, la figlia di Guido che vive con noi da anni, che per me non c’è differenza tra lei e gli altri due figli. E questo lo sanno anche Cora e Guido Alberto. L’altro giorno ho sentito Cora dire a un’amica: ‘Ho tre fratelli, la mia preferita è Costanza, gli altri due a volte rompono’. Per Costanza ho puntato la sveglia di notte, per anni: volevo controllare che fosse a casa all’orario stabilito. Amore ricambiato: lei mi aiuta a gestire i fratelli piccoli. Ora ha 19 anni”. 
    La presentatrice e Brera il 30 agosto festeggeranno i 10 anni di matrimonio
    L’8 giugno. In occasione della Giornata Mondiale dell’Oceano la presentatrice sa già dove sarà: “Spero a Capri, il mio mare del cuore, dove mi sono sposata con Guido. Per i nostri dieci anni di matrimonio, il 30 agosto, mi regalerà un lotto di orci, vasi di terracotta ecocompatibile che saranno buttati davanti all’Isola Rossa, all’Argentario, per dare un rifugio sicuro ai polpi a rischio di estinzione. Sono stati ideati dal pescatore e attivista Paolo Fanciulli, che li ha già messi nelle acque di Talamone. Riceverò come dono d’amore un gesto d’amore per il mare”.  LEGGI TUTTO

  • in

    ”Amore, il bidet lo devo fare anche io”: Big Mama si toglie le unghie finte in diretta tv e le mette alle dita di Caterina Balivo

    Il siparietto tutto da ridere della rapper e cantautrice 24enne a La Volta Buona
    Marianna Mammone, questo il suo vero nome, spiega il segreto dei suoi ‘artigli’: “Sono fake!”

    Big Mama racconta il suo Saremo 2024, che l’ha consacrata nel mondo della musica, a La Volta Buona. Parla anche del suo libro, Cento Occhi, in cui racconta tutto quel che ha vissuto in adolescenza, vittima del bullismo e dei disturbi alimentari, momenti tragici che è riuscita a superare. Poi arriva un siparietto assai spassoso. Si parla dei suoi ‘artigli’, così Marianna Mammone, questo il suo vero nome, si toglie le unghie finte in diretta tv e le mette alle dita di  Caterina Balivo. “Amore, il bidet lo devo fare anche io”, dice spiegando così che le sue famose sono “fake”.
    ”Amore, il bidet lo devo fare anche io”: Big Mama si toglie le unghie finte in diretta tv e le mette alle dita di Caterina Balivo
    “Io tenevo tantissimo a scrivere un libro e parlare di queste cose, anche per sfogarmi. Il punto preciso che volevo toccare era riuscire a dare una mano a qualcun altro, a chi sta vivendo quello che ho vissuto io. Leggere qualcosa di simile alla propria esperienza può magari aiutare a superarlo”, dice la rapper e cantautrice 24enne sul suo libro. Nella sua fatica letteraria  racconta di quando veniva trattata da un suo professore malissimo, vittima di battute ingiuriose davanti agli alunni. ”Se quel professore mi ha chiamato? Sinceramente non cerco le sue scuse: un uomo di più di 40 anni non sbaglia con innocenza nei confronti di una ragazzina. Ricordo come tutti i giorni avevo paura di entrare in classe… Questa persona ha provato a scrivermi anche prima che pubblicassi il libro, non so se lo leggerà mai, ma io l’ho ignorato”, commenta.
    Il siparietto tutto da ridere della rapper e cantautrice 24enne a La Volta Buona
    Arriva il momento delle unghie. Caterina vuole capire cose si faccia a portarle così lunghe. Big Mama sorprende tutti: le ha preparate anche per lei. “Che succede?”, chiede la conduttrice. “Niente, ti attacco le unghie! C’è già la colla. Che ti pensi che sono vere? Amore, io il bidet me lo devo fare veramente”, sottolinea ridendo l’artista.
    Marianna Mammone, questo il suo vero nome, spiega il segreto dei suoi ‘artigli’: “Sono fake!”
    La Balivo poi nelle sue storie mostra il dietro le quinte in studio, in cui ha le unghie ancora attaccate. “La leggenda, il bidet, come lo fa… Ecco qui…il segreto delle unghie di Big Mama è questo: sono fake!”, sottolinea ancora una volta la ragazza nata a San Michele di Serino, in provincia di Avellino. E fa vedere come si staccano abbastanza facilmente, aiutando Caterina a toglierle. LEGGI TUTTO

  • in

    ”So che i vigili hanno dovuto portare Maria Teresa in chiesa”: la Ruta scortata dalle forze dell’ordine alle nozze della figlia? Il racconto

    La 64enne e la consuocera Enza a La Volta Buona raccontano le nozze di Guenda Goria e Mirko Gancitano
    Mentre è in diretta tv all’ex vippona si stacca una ciglia finta, lei con nonchalance se la toglie

    Sorridono in collegamento da Mazara del Vallo, in Sicilia. Maria Teresa Ruta e la consuocera Enza si collegano in diretta tv con La Volta Buona. Caterina Balivo mostra in due servizi il matrimonio celebrato ieri, 16 maggio, tra Guenda Goria, incinta di 7 mesi di Noah, e Mirko Gancitano. La conduttrice 44enne racconta perché la 64enne sarebbe stata scortata dalle forze dell’ordine alle nozze della figlia. “So che i vigili hanno dovuto portare Maria Teresa in chiesa”, dice. Sarebbe andata proprio così. Il motivo lo rivela sempre la presentatrice: “Tutti volevano un selfie con lei”.
    ”So che i vigili hanno dovuto portare Maria Teresa in chiesa”: la Ruta scortata dalle forze dell’ordine alle nozze della figlia? Il racconto
    L’ex vippona del GF indossa un abito color arancio da gran sera. “Sono ancora vestita come ieri – dice mostrando però di non portare le scarpe – Ma non ce la faccio più”. Quando Caterina le domanda se si sia divertita ai fiori d’arancio, rivela: “Io non ho pianto e mi sono divertita tantissimo perché Mazara mi ha accolta con un affetto straordinario, c’erano migliaia di persone”, La Balivo chiede la stessa cosa a Enza. “Ero molto emozionata, a un certo punto mi sono girata attorno per capire dove fosse Maria Teresa, mi stava venendo l’ansia per il matrimonio…”, spiega. La Ruta allora interviene e ammette: “Ero bloccata con l’Ape Car in mezzo la folla”. Poi finalmente ha raggiunto la cattedrale del Santissimo Salvatore dove i ragazzi si sono detti di sì.
    Maria Teresa ride molto, non si accorge che le sta cadendo una ciglia finta, la consuocera glielo fa notare. In studio tutti si divertono per la scenetta inaspettata. “Va beh, la tolgo”, dice la mamma della sposa, che con nonchalance limina il problema davanti le telecamere.
    La 64enne e la consuocera Enza a La Volta Buona raccontano le nozze di Guenda Goria e Mirko Gancitano
    “Siete felici?”, chiede ancora la Balivo. “Lei è felice, ma io di più che mi sono sbolognata Guenda”, ironizza la Ruta. Le due donne confidano che alla festa c’erano più di 350 invitati. Il rito in chiesa è iniziato alle 16 e durato fino alle 18.30. “E’ un sequestro di persona!”, commenta Caterina. “Meno male che i ragazzi hanno scelto il rito breve”, precisa Maria Teresa. Aggiunge che la cerimonia è stata molto lunga per il discorso toccante del Vescovo e i saluti del Papa. Poi Gancitano ci ha messo del suo. “Durante le promesse ha detto: ‘Io Guenda’, invece che ‘Io Mirko’. E così hanno dovuto iniziare da capo”, precisa la Ruta che mostra pure le fedi degli sposi. “Caterina, se le solo tolte per farle vedere a te”, gli sottolinea la Ruta. La Balivo adesso aspetta la coppia nel suo programma. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Quando ci siamo conosciuti ero fidanzata con un altro”: Elena Santarelli racconta il rocambolesco inizio dell’amore col marito Corradi

    La 42enne a La Volta Buona, ospite della sua cara amica Caterina Balivo
    La showgirl e conduttrice e l’ex calciatore 48enne il prossimo due giugno festeggeranno 10 anni di matrimonio
    I due sono genitori di Giacomo, quasi 15 anni, e Greta, 8

    Elena Santarelli si siede nel salotto di Rai1, ospite della sua cara amica Caterina Balivo. In diretta tv a La Volta Buona racconta il rocambolesco inizio dell’amore con Bernardo Corradi. I due, genitori di Giacomo, quasi 15 anni, e Greta, 8, il prossimo 2 giugno festeggeranno 10 anni di matrimonio.
    ”Quando ci siamo conosciuti ero fidanzata con un altro”: Elena Santarelli racconta il rocambolesco inizio dell’amore col marito Corradi
    “Ci siamo conosciuti in un famoso locale, il Tocqueville, a Milano. In quel momento ero fidanzata con un altro ragazzo. Bernardo ha chiesto subito informazioni su di me a Federica Ridolfi e Giannichedda, dato che giocava nella Lazio con Giuliano. Federica gli fa sapere, però, che non c’era trippa per gatti perché ero fidanzata. ‘Prima o poi si lascerà, porta pazienza’, gli ha sottolineato. Lui non si è arreso, un tampinamento elegante il suo, chiedeva sempre di me…”, racconta Elena.
    La 42enne a La Volta Buona, ospite della sua cara amica Caterina Balivo
    La Balivo le fa notare che il 48enne, famoso calciatore, però, non se ne stava con le mani in mano in fatto di donne. La Santarelli concorda e ironica aggiunge: “Lui era tipo l’Ape Maya, di fiore in fiore, ma era un furbone, non trovi notizie, del resto a quel tempo non c’erano i social…”.
    Elena prosegue: “Poi io mi sono lasciata e ho deciso di scrivere a Bernardo, ho chiesto il numero a mio zio Ubaldo Righetti, fratello di mamma, che ha vinto lo scudetto nel 1982 con la Roma e sta nel mondo del calcio. Non volevo confessare il vero motivo della richiesta del numero e non desiderano neppure chiederlo a Federica Ridolfi. Così gli ho detto: ‘Zio c’è una mia amica che sta facendo una laurea sul calcio italiano e vorrebbe intervistare Bernardo Corradi’. Lui ci ha creduto, mi ha trovato il numero e mandato”. Nel frattempo Corradi non giocava più nella Lazio, ma nel Manchester City.
    La showgirl e conduttrice e l’ex calciatore 48enne il prossimo due giugno festeggeranno 10 anni di matrimonio. I due sono genitori di Giacomo, quasi 15 anni, e Greta, 8
    “Io gli scrivo: ‘Ciao Bernardo, sono Elena’. E lui: ‘Elena chi…?’ – rivela la Santarelli – A quel punto  gli ho risposto: “Elena Sofia Ricci, Elena Santarelli…decidi tu’. ‘Forse Elena Santarelli…’, replica lui. Da lì non ci siamo più lasciati. Lui è un santo con me”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”E’ un capitolo chiuso, gli anni più belli della mia vita”: Myriam Catania parla dell’ex marito Luca Argentero, poi si commuove in diretta

    L’attrice e doppiatrice ospite in tv di Caterina Balivo: a sorpresa c’è pure la madre Rossella Izzo
    Legata da 8 anni a Quentin Kammermann, da cui ha avuto Jacques, rivela: “Lui più simile a me del mio ex”

    Myriam Catania si racconta in tv. Ospite di Caterina Balivo a La Volta Buona, parla dell’ex marito Luca Argentero in diretta. I due si sono sposati nel 2009, dopo 5 anni di fidanzamento. La separazione è arrivata nel 2017. “E’ un capitolo chiuso, ma sono stati gli anni più belli della mia vita”, svela. Poi si commuove con l’arrivo della madre in studio.
    ”E’ un capitolo chiuso, gli anni più belli della mia vita”: Myriam Catania parla dell’ex marito Luca Argentero, poi si commuove in diretta
    L’attrice e doppiatrice 44enne parla del Natale nella sua grande famiglia: l’ultimo ha raccolto 50 persone tra parenti e amici. La Balivo le domanda: “E Luca c’era?”, riferendosi all’ex marito. Myriam replica: “Noi siamo inclusivi, ma no, Luca non c’è più, ormai vive al nord. Io l’avevo portato a Roma”, spiega, riferendosi all’attore torinese. “E’ un po’ un capitolo chiuso. Mi sembra un’altra vita, però sono stati davvero gli anni più, dai 23 ai 35, quelli in cui sei proprio felice”.
    L’attrice e doppiatrice ospite in tv di Caterina Balivo
    La Catania racconta anche il suo terribile incidente in cui ha rischiato di morire: era il 2006, aveva 27 anni. “Ero in motorino, stavo tornando da una lezione di canto perché stavo girando ‘Lo zio d’America’ in cui dovevo cantare un brano. Sai che non mi ricordo la dinamica? Ma mi sono svegliata un mese dopo – confida – Sono stata in coma farmacologico. Poi sono stato sotto anestetici molto forti perché avevo tutte le ossa del viso fratturate. Il medico maxillo facciale, un vero angelo, mi ha risistemata. Non sono sfigurata perché non mi sono tagliata, mi sono solo rotta le ossa. Dopo un anno sono tornata così. Non lo vivo come un trauma, mi sono sentita miracolata. E’ un ricordo che vivo con positività”.
    La 44enne piange quando arriva la madre Rossella Izzo
    La conduttrice le chiede della mamma: “Lei non mi ha mai abbandonata – dice Myriam – E’ sempre rimasta accanto a me. Lei è la donna della mia vita, la mia migliore amica”. Improvvisamente Rossella Izzo, 71 anni, gemella di Simona, fa il suo ingresso in studio. La Catania non può fare a meno di piangere, anche la donna si emoziona: sono legatissime.
    La Izzo ricorda quanto Argentero abbia contribuito alla guarigione di Myriam in quell’anno terribile: “Lui ha aspettato dieci giorni in ospedale, e successivamente in clinica. E’ rimasto sempre fuori, quando ha potuto vederla, lei gli ha detto con un filo di voce: ‘Mi aspetti?’. E lui ha risposto: ‘Per tutta la vita’”. Nonostante tra i due sia finita, Rossella ha una sua visione del tutto: “L’amore non finisce mai, cambia e si modifica”.
    L’emozione travolge Myriam: è legatissima alla 71enne
    Adesso Myriam è legata da 8 anni a a Quentin Kammermann, da cui ha avuto Jacques nel maggio 2017.  “Prima ho scelto un torinese, poi un francese: mi piacciono le cose complicate… L’ho conosciuto in Spagna ed è stato colpo di fulmine. Dopo sei mesi, forse anche meno, ero incinta”, racconta. “Il figlio mi è venuto figo e intelligente”, sottolinea. “Lui è un digital designer, sta qui, poi torna in Francia per un mese e così via”, confessa. Vivono un rapporto a distanza, ma lei è felice.“Lui molto più simile a me del mio ex marito”, chiarisce ancora. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Le scrissi una lettera e chiesi a Lamberto Sposini di fare da messaggero”: il marito di Caterina Balivo rivela com’è nato il loro amore

    Guido Maria Brera, 54 anni, ha sposato la conduttrice 44enne nel 2014 a Capri: hanno due figli
    Quando l’ha conosciuta era già padre di due ragazzi nati da una precedente relazione

    Guido Maria Brera, riservatissimo, si svela. Lo scrittore e dirigente d’azienda 54enne parla del suo privato a Luca Casadei, ospite del podcast One More Time. Il marito di Caterina Balivo rivela per la prima volta com’è nato il loro amore. “Le scrissi una lettera e chiesi a Lamberto Sposini di fare da messaggero”, confessa.
    ”Le scrissi una lettera e chiesi a Lamberto Sposini di fare da messaggero”: il marito di Caterina Balivo rivela com’è nato il loro amore
    Non si parla solo di finanza. Brera, quando le viene chiesto del legame con la conduttrice 44enne, sposata a Capri nel 2014 e da cui ha avuto Guido Alberto, che il 29 maggio compirà 12 anni, e Cora, 7 anni il prossimo 16 agosto, si mette a nudo. “Tutto è cominciato nell’estate 2009, ero in barca con delle amiche che guardavano la foto di un bellissimo uomo. Io mi accorgo che accanto a lui c’era una donna altrettanto bella, era Caterina”, spiega. 
    “L’ottobre seguente, una delle persone che era in barca con me, mi invita ad una cena a Roma dicendomi che ci sarebbe stata anche la donna della foto. Lì la incontrai dal vivo, per la prima volta, e mi piacque subito perché era solare e frizzante – confida Guido Maria – Così le scrissi una lettera e chiesi a Lamberto Sposini, che conoscevamo entrambi, di fare da messaggero. Lei la lesse e poi mi fece una bellissima telefonata”.
    Guido Maria Brera, 54 anni, ha sposato la conduttrice 44enne nel 2014 a Capri: hanno due figli. Ne parla nel podcast di Luca Casadei One More Time
    Brera, all’epoca già padre di due ragazzi nati da una precedente relazione, è rimasto folgorato dalla Balivo. “Mi conquistò definitivamente quando la portai nella casa dove dormimmo insieme ai miei due figli e vidi chi era davvero: una persona che sapeva alternare e modulare la superficialità del mondo dello spettacolo con una parte molto profonda – chiarisce – E’ affascinante vedere due persone che ballano all’interno dello stesso corpo, così mi ha fatto innamorare. Un grande amore che ancora oggi ci aiuta a compattare esigenze diverse: io sono un solitario, lei adora stare con gli altri. E’ complicato, ma la nostra felicità ce la guadagniamo ogni giorno”.
    Il finanziere poi conclude: “Una delle gioie più grandi della mia vita è vedere questa famiglia scombinata, complessa, con caratteri diversi, che però non molla. Bella da vedere, in tutte le sue imperfezioni”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Mia figlia piange perché non la vado a prendere a scuola, ma non ho sensi di colpa”: Caterina Balivo spiega perché non rinuncerebbe mai al lavoro

    La conduttrice 44enne abbraccia le lotte per i diritti delle donne
    Sposata con Guido Maria Brera e madre di Guido Alberto e Cora, desidera pari opportunità

    E’ combattiva e abbraccia le lotte per i diritti delle donne e pari opportunità. Caterina Balivo al Corriere della Sera spiega perché non rinuncerebbe mai al lavoro. “Mia figlia piange perché non vado a prenderla a scuola, ma non ho sensi di colpa”, chiarisce.
    ”Mia figlia piange perché non la vado a prendere a scuola, ma non ho sensi di colpa”: Caterina Balivo spiega perché non rinuncerebbe mai al lavoro
    La conduttrice 44enne è sposata con Guido Maria Brera e madre di Guido Alberto, che il 29 maggio compirà 12 anni, e Cora, 7 anni il prossimo 16 agosto. “Se una donna vuole fare carriera deve posticipare l’arrivo dei figli o addirittura rinunciare. La biologia della donna non corrisponde al momento storico che stiamo vivendo – sottolinea – Spesso succede che si arrivi a 40 anni a fare il primo figlio, ma poi tutto è più difficile. E qui si apre un altro piano di discussione: se hai i soldi puoi conservare gli ovuli (la pratica egg freezing, ndr) se non li hai, spesso devi rinunciare. Insomma credo che bisognerà ragionare su questo aspetto: come riuscire a far andare di pari passo il corpo femminile con la questione lavorativa”.
    “Io non lascerei mai il lavoro per i figli, pur amandoli moltissimo. Durante il Covid ho fatto io un passo indietro, e sono rimasta a casa per tenere gli equilibri familiari e quando sono tornata al lavoro è stato complicato”, spiega ancora Caterina. C’è chi può permettersi tate o può appoggiarsi ai nonni. Lei desidererebbe che il mondo dell’imprenditoria garantisse alle donne asili nido e scuole dell’infanzia per permettere loro di lavorare serenamente.
    Sposata con Guido Maria Brera e madre di Guido Alberto e Cora, desidera pari opportunità
    Gestire la famiglia è complesso. La Balivo prova a conciliare tutti. I figlio li educa insegnandogli a rispettare tutti. “Io rompo molto le scatole perché diventino persone per bene e possano fare il lavoro che amano. I miei figli mi vivono come donna indipendente, e di questo sono contenta”, rivela.
    “La bimba piange perché non la vado a prendere a scuola e io, senza sensi di colpa, le dico: ‘Mamma lavora’ – confida Caterina – Se lei replica: ‘Allora tu preferisci il lavoro a me?’. Le spiego che la mamma ha semplicemente orari diversi e non riesce ad essere fuori da scuola. Però se ci penso bene mi rendo conto che a lei, e solo a lei non al maschio, dico spesso: ‘stai composta, non alzare la voce’. Come se culturalmente le donne dovessero starsene zitte, senza dare fastidio. E questo è sbagliato. Come è sbagliato che spesso tra noi donne non parliamo di soldi: dobbiamo cominciare a leggere di più le pagine economiche, o non riusciamo neppure a chiedere un aumento”. 
    La conduttrice 44enne, in foto felice col marito, abbraccia le lotte per i diritti delle donne
    Caterina svela pure come va col maschietto: “Gli ripeto continuamente che quando una ragazzina dice no, è no su tutto. Nel gioco, nel bacio. E poi mi interrogo: ‘E se lo inibisco troppo? Se gli trasmetto insicurezza nell’essere audace?’. Anche con lui mi sono ritrovata a sbagliare: una volta gli ho detto: ‘Non piangere come una femminuccia’. Tremendo”.
    La Balivo mette sotto esame pure l’universo della tv: “Anche nel nostro mondo c’è ancora tanta strada da fare. Io per esempio nel mio programma ho un gruppo autoriale molto maschile, lo vorrei più femminile. Ho sempre lavorato con gruppi a maggioranza femminile che hanno un gusto televisivo più affine al mio”. E ricorda: “Quando conducevo ‘Detto Fatto’, dal 2004 al 2009, ho fatto una battaglia per i corpi femminili lanciando il messaggio che bisogna accettarsi così come si è. Mia mamma mi ha sempre detto: ‘Le rughe me le tengo’. Lei è stata la prima femminista che ho conosciuto, che ha sempre lavorato con tre figli”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Sono stato vicino alla depressione”: Francesco Monte torna in tv e dalla Balivo annuncia il suo ritorno sulle scene

    L’ex tronista 35enne parla del suo primo Ep col nuovo nome d’arte, Kinari
    Racconta dell’odio social, dei pregiudizi e delle critiche: aiutato dalla psicoterapia

    Dell’ex Cecilia Rodriguez non parla: neppure una parola. Fidanzatissimo dal 2019 con Isabella De Candia, Francesco Monte torna in tv. A La Volta Buona, da Caterina Balivo, annuncia il suo ritorno sulle scene. L’ex tronista 35enne parla del suo primo Ep col suo nuovo nome d’arte, Kinari. Parla anche delle critiche feroci ricevute e dell’odio social e confessa: “Sono stato vicino alla depressione”.
    ”Sono stato vicino alla depressione”: Francesco Monte torna in tv e dalla Balivo annuncia il suo ritorno sulle scene
    “A fine maggio esce il mio primo Ep, sono emozionato e ci ho lavorato tanto. Sono contento di aver trovato un gruppo di persone che hanno creduto in me”, dice Monte del suo percorso artistico. “E’ una sorta di epilogo rispetto a quanto iniziato alcuni mesi fa con l’uscita di alcune canzoni: nuova vita da cantante? La rinascita è anche nel nome d’arte, Kinari, che significa proprio questo…”, chiarisce.
    Francesco ha capito quanto volesse intraprendere una carriera da cantante partecipando a Tale e Quale Show, condotto da Carlo Conti: “Apertamente non l’ho mai detto a casa che avrei voluto fare il cantante. Da questo punto di vista non sono mai stato una persona coraggiosa. Gli stimoli sono iniziati ad emergere quando ho partecipato a Tale e Quale Show… Per assurdo mi sono sentito molto più a mio agio a cantare. Grazie a Carlo Conti è partito il mio coraggio nelle musica”.
    Non è stato facile per lui. Monte è amaro sulle offese ricevute: “Le parole crudeli contro di me? Arrivano messaggi positivi e anche colpi più pesanti. Una donna ha lasciato una bottiglia di acido sotto casa mia e io ho denunciato. Dopo al denuncia le cose sono cambiata, non c’ha messo più la faccia, ma ha continuato con le parole usando altri pseudonimi”.
    L’ex tronista 35enne parla del suo primo Ep col nuovo nome d’arte, Kinari. Racconta dell’odio social, dei pregiudizi e delle critiche: aiutato dalla psicoterapia
    “Come mai le persone non vogliono vedere il mio cambiamento? – continua il pugliese – Sinceramente dovremmo chiederlo a queste persone che mi scrivono queste cose. Poi è una domanda che mi faccio anche io. Non faccio nulla di male a nessuno, vado avanti per la mia strada, lavoro, mi impegno. Porto avanti un progetto, la mia passione, il mio sogno, che vorrei diventasse il mio lavoro. Non tolgo nulla a nessuno e non danneggio altri. Io sono abbastanza empatico e sensibile e quindi non rimango indifferente. A me non scivolano queste cose, le critiche le accetto e ci stanno, ma la cattiveria gratuita non ci dovrebbe essere”.
    Monte infine conclude: “In questi anni lanciamo messaggi di inclusione, di valori, di credere nei sogni e poi arrivano queste cattiverie. – ha continuato Francesco Monte – Siamo delle persone e non dei giocattoli senza emozioni. Anche se lavoriamo nello spettacolo abbiamo dei sentimenti. Ne ho parlato con la mia psicologa, ho vissuto momenti alti e bassi, vicino alla depressione, con attacchi di panico. Mi ha aiutato parlarne con una professionista. La depressione e l’ansia sono state fasi così come le hanno in tanti”. LEGGI TUTTO