More stories

  • in

    ”Ricordo i pianti dei miei genitori quando il dottore disse che era grave”: Amadeus racconta la malattia avuta da bambino

    Il conduttore, entusiasta del suo Sanremo 2024, rivela di essere devoto a Santa Rita da Cascia
    Il 61enne crede nei miracoli: “Sì, sono molto credente e credo possano accadere”

    Amadeus è entusiasta del suo Sanremo 2024, che prenderà il via il prossimo 6 febbraio e si concluderà sabato 10. E’ al timone per la quinta volta di seguito del festival: dice che sarà l’ultima. Stavolta sembra certo nella decisione. A Chi svela la sua emozione per la kermesse all’Ariston. Racconta pure della malattia avuta da bambino: a 7 anni si è ammalato di nefrite e ha rischiato di morire. Il presentatore è stato per tre mesi all’ospedale di Bussolengo ricoverato. I genitori si rivolsero a Santa Rita da Cascia e la pregarono di salvarlo. Lui all’anagrafe, infatti, si chiama Amedeo Umberto Rita Sebastiani. “Ricordo i pianti dei miei genitori quando il dottore disse che era grave”, rivela.
    ”Ricordo i pianti dei miei genitori quando il dottore disse che era grave”: Amadeus racconta la malattia avuta da bambino
    Lui crede nei miracoli: “Sì, sono molto credente, e credo che possano accadere. Per questo prego Dio e Santa Rita per la salute, non prego mai per il lavoro, per far- mi andare bene Sanremo, lo troverei irrispettoso”. Amadeus con la mente torna indietro a quando stava male: “Ricordo tutto perfettamente, anche se avevo 7 anni. Ho un ricordo nitido, come se fosse accaduto cinque anni fa. Ricordo la sofferenza, il dolore dei miei genitori, i pianti quando il dottore disse loro che la situazione era grave. Ricordo le trasfusioni, l’ospedale. Ho tutto qui, davanti agli occhi. Per due anni non ho potuto fare sport, correre, vivere come tutti gli altri bambini”.
    Il conduttore, entusiasta del suo Sanremo 2024, a Chi rivela di essere devoto a Santa Rita da Cascia
    Poi è accaduto quello che lui considera il ‘suo’ miracolo. Il conduttore aggiunge: “E ricordo la gioia quando, a 9 anni, il dottore mi disse: ‘Ora sei guarito, puoi tornare a giocare a pallone’. Questa cosa mi ha responsabilizzato, sono cresciuto più velocemente. Sono sempre stato responsabile, non ho mai fatto colpi di testa perché non volevo dare altri dolori ai miei genitori”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Ho deciso di sposarmi quest’anno perché voglio avere mamma al mio fianco”: Paolo Ciavarro parla delle nozze e della malattia del genitore

    Eleonora Giorgi a 70 anni sta combattendo contro un tumore al pancreas
    Il 32enne: “Non nascondo che anche la situazione di mamma mi abbia spinto a farlo”

    Paolo Ciavarro posa in cover su Chi insieme alla sua futura moglie Clizia Incorvaia e al loro figlio Gabriele, nato il 19 febbraio 2022. La 43enne è anche madre di Nina, 8 anni, avuta dall’ex marito Francesco Sarcina. Il 32enne al settimanale parla delle nozze, fissate per il prossimo 11 ottobre, e della malattia del genitore. Eleonora Giorgi a 70 anni sta combattendo contro un tumore al pancreas. “Ho deciso di sposarmi quest’anno perché voglio avere mamma al mio fianco”, dice il volto di Forum.
    ”Ho deciso di sposarmi quest’anno perché voglio avere mamma al mio fianco”: Paolo Ciavarro parla delle nozze e della malattia del genitore
    Lui e Clizia stanno insieme da quattro anni, ora i fiori d’arancio. Paolo commenta: “Il matrimonio è l’unica cosa per cui abbiamo aspettato. In effetti, per tutto il resto abbiamo corso ed è stata una bella corsa. Questo era il naturale coronamento, però non nascondo che anche la situazione di mamma mi abbia spinto a farlo. Lo sa? Ne avevo già parlato con lei di questa mia intenzione e volontà. Sì, ne ho parlato prima di tutto con mamma, poi le ho detto anche dell’anello, abbiamo parlato a lungo… Alla fine ho deciso di farlo quest’anno perché voglio averla, voglio avere mamma al mio fianco e lei… Sì, l’abbiamo deciso insieme”. 
    “Mamma si sta curando: ci sono giorni molto difficili e giorni in cui è forte e vitale”, aggiunge Ciavarro. “Eleonora è la vitalità fatta persona”, sottolinea la Incorvaia. “E’ vero, nonostante tutto non ha mai perso quell’atteggiamento positivo che da sempre la contraddistingue”, chiarisce ancora Paolo. 
    Eleonora Giorgi a 70 anni sta combattendo contro un tumore al pancreas. Il 32enne: “Non nascondo che anche la situazione di mamma mi abbia spinto a farlo”
    Clizia è positiva: “E poi se amore chiama amore, ottimismo chiama ottimismo, dobbiamo assolutamente concentrarci sui pensieri positivi, richiamare tutti i sentimenti di bellezza”. “Per mamma noi, in quanto famiglia, siamo proprio linfa vitale, Gabriele è la sua gioia…”, rivela il figlio dell’attrice. 
    L’influencer confida: “Si è legata tanto anche a mia figlia Nina e poi lei, Eleonora, dal primo giorno è stata dalla mia parte: dice che sono la figlia femmina che lei non ha avuto ed effettivamente siamo simili, anche un po’ fisicamente. E come cuore, come carattere e come attitudine siamo quasi uguali”. 
    Innegabilmente Ciavarro è provato dalla malattia della madre: “Questo sarà sicuramente un anno come tutti quelli che abbiamo passato insieme, bello e impegnativo”. “Preferisco dire che sarà intenso e insieme lo affronteremo con tutto il nostro amore e con tutta la nostra grinta. Ed Eleonora ci dà una grande carica”, lo corregge la compagna. La gioia che provano li fa combattere per quel che amano e sperare nel futuro.  LEGGI TUTTO

  • in

    ”Infermiere e ostetrica hanno detto che è una piccola Matteo”: nascita figlia Federica Pellegrini, la prima intervista su Matilde

    La bimba è nata il 3 gennaio: 3 chili e 940 grammi di puro amore
    Il neo papà, Matteo Giunta, rivela che la piccola ha i piedi lunghi: “Sembrano due pinnette”

    Sono felicissimi. Matteo Giunta e Federica Pellegrini si godono la nascita della loro figlia. La prima intervista su Matilde la rilascia il neo papà 41enne, intercettato da Chi dopo l’uscita dell’ospedale, quando ha portato a casa la piccola e la moglie. La campionessa di nuoto 35enne ha partorito al Sacro Cuore Don Calabria, a Negrar di Valpolicella, in provincia di Verona, scorso 3 gennaio: 3 chili e 940 grammi di puro amore, questo il peso della bimba. “Infermiere e ostetrica hanno detto che è una piccola Matteo”, rivela l’allenatore.
    ”Infermiere e ostetrica hanno detto che è una piccola Matteo”: nascita figlia Federica Pellegrini, la prima intervista su Matilde
    Al momento nell’appartamento della coppia si dorme poco: “Dormire? E’ una parola enorme, diciamo che si sopravvive – confessa Giunta – Ma poi se devi stare sveglio per questa piccola creatura, lo fai molto volentieri, anche la mancanza di sonno, la fatica si trasforma in immenso piacere”.
    Il neo papà, Matteo Giunta, rivela che la piccola ha i piedi lunghi: “Sembrano due pinnette”
    I due sono al settimo cielo, le emozioni che provano sono fortissime. “Nonostante i traguardi che Fede ha già raggiunto nello sport, questo è diverso, è tutto diverso, completamente, è la magia della vita, appunto, forse la massima espressione della vita e della creatività. Penso non ci sia gioia più grande per lei, per me, per noi”, sottolinea Matteo. “Fede dice che quando la guardo ho gli occhi a cuore, potrebbe persino essere un po’ gelosa perché in fondo sono gli stessi occhi a cuore che ho per lei, lo stesso sguardo che rivolgo a lei. Invece, con l’arrivo della nostra bambina, ho capito, abbiamo capito, che l’amore non si divide: l’amore si moltiplica, è una cosa che stiamo scoprendo piano piano grazie a lei”, aggiunge.
    Giunta racconta qualcosa del parto: “Il travaglio è stato, non lo nascondiamo, estenuante. E l’équipe che ci ha accompagnato in questo viaggio…sono le persone più vicine agli angeli che abbiamo mai incontrato. Poi è arrivata lei e io mi sono innamorato senza neanche vederla. Mi è bastato sentire il primo vagito. Ora ha i capelli totalmente neri, ma chi lo sa come sarà fra qualche settimana. Io, appena nato, ero biondo e boccoloso, ora sono scuro; Fede era nera e ora è bionda….”.
    La bimba è nata il 3 gennaio: 3 chili e 940 grammi di puro amore
    Quando gli si domanda a chi somigli la figlia, Matteo svela: “Le infermiere e l’ostetrica hanno detto che è una piccola Matteo, poi però guardandola… Il naso sì, è il mio, la bocca è più come quella di Fede. In ogni caso, sia come sia, a casa il presepe non è ancora smontato, sono già tutti pazzi per Matilde: per i miei che hanno già avuto una prima esperienza – hanno una nipotina, la figlia di mio fratello – è stata una seconda prima volta. I genitori di Fede, beh, per loro è stato amore a prima vista”.
    La 35enne a casa con la bimba, circondata dai suoi cani
    Sul nome scelto per la bambina lo sportivo spiega: “Era un nome che ci piaceva, sulla femmina eravamo d’accordo. Poi, in effetti, nella storia della famiglia di Fede un riscontro c’è. La sua bisnonna si chiamava Matilde ed era una donna molto carismatica, è stata una motivazione in più…”. Sul carattere della figlia, nonostante abbia pochi giorni, dice: “Secondo me è un bel tipo tosto. Avrà una personalità bella forte”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Non ho paura che trovino un’altra, sono unica nel mio genere”: Belen nella nuova intervista fa anche un paragone con Ilary Blasi

    Gli amori passati alla 39enne hanno lasciato “l’amaro in bocca” e spiega perché
    “Io odio il gossip, voglio liberarmi dal gossip, liberarmi del pregiudizio del gossip”

    Belen Rodriguez è un fiume in piena nella sua nuova intervista rilasciata a Chi, che la mette in primo piano sulla cover del settimanale. Racconta il dolore provato e la sua rinascita. Lontana dalla tv, dice: “Non ho paura che trovino un’altra, sono unica nel mio genere”. Fa anche un paragone con Ilary Blasi, come lei una donna tradita da chi amava.
    ”Non ho paura che trovino un’altra, sono unica nel mio genere”: Belen nella nuova intervista fa anche un paragone con Ilary Blasi
    La 39enne sottolinea di non aver mai indossato maschere, per questo ha rischiato di rimanere schiacciata. Ha smesso di credere nelle sue capacità, soccombendo ai pregiudizi. Le mancava l’amore. Quando le si chiede però cosa le abbiano lasciato gli amori passati, svela: “L’amaro in bocca, la consapevolezza di non essere stata apprezzata per come sono, ma per quello che rappresentavo. Sono andata a fondo, ho capito che la mia storia d’amore era finita anni fa, ma il rispetto non dovrebbe mai mancare”.
    La Rodriguez confida perché ha voluto sapere di essere stata tradita, chiamando alcune delle donne con cui, stando al suo racconto, De Martino le avrebbe fatto le ‘corna’: “Non l’ho scelto io, succede sempre quando finisce una relazione. Quando ti lasci i nodi vengono al pettine e tutti cominciano a dirti: ‘Lo sapevo’. E io rispondo: ‘Ma perché non me l’avete detto prima?’. E’ un meccanismo che si ripete, arrivano tutti a dirti cose che non sapevi e ti fanno male, ma non perché tu sia ancora innamorata, ma perché così svanisce ogni briciola di quell’amore. Hai la consapevolezza di essere stata presa in giro, è la dignità che piange, pensi di esserti trattata male”. 
    “Ma io odio il gossip, voglio liberarmi dal gossip – continua Belen – Vi siete chiesti come mai quando stavo male nessuno parlava di me e quando ho detto di essere stata tradita sono venuti fuori i titoloni sui giornali? Perché fa comodo, ma fa comodo agli altri, non a me, io voglio liberarmi dal pregiudizio del gossip, ma si parla solo di questo. Nessuno ha avuto il cuore di preoccuparsi perché stavo male, perché stavo dimagrendo, perché avevo perso otto chili, portava più acqua parlare dei tradimenti. Dopo che ne ho parlato si sono triplicate le visualizzazioni su Instagram perché la gente gode quando uno soffre e questo fa fare ‘clic’ ed è la società che è così. E posso dirle? Mi fa schifo. Quando sono stata male non mi ha scritto nessuno ed ero sull’orlo della vita”. 
    La 39enne è un fiume in piena e rivela tutto a Chi
    Immancabile il paragone con la Blasi. L’argentina sottolinea: “La nostre situazioni sono più vicine di quanto immaginiate, lei è stata più brava a gestire il dolore, è stata forte, ha avuto più testa, io mi lascio trascinare. Lei ha un’altra cultura, ma anche la sua è una forma di difesa, anche lei si sta proteggendo, anche lei starà soffrendo moltissimo”.
    Entrambe si sono fidanzate nuovamente con un uomo che le ha aiutate: “Sì, ma non voglio dirlo perché porta male dire che sono felice. Sicuramente Elio è un uomo che va oltre le apparenze. Ma dico che sono ancora in mezzo alla tempesta, potrei dire che sono fuori, ma ci sto lavorando, sto facendo le cose che devo fare e sono accompagnata da persone che mi vogliono bene, sto combattendo”.
    Belen non è diventata femminista: “Non lo sono mai stata, amo gli uomini e amo l’uomo che protegge la sua donna. Devono essere rispettati i ruoli, anche adesso la donna ha bisogno di protezione perché è debole. Gli uomini sono più forti, hanno i muscoli perché devono proteggerci e devono accarezzarci”.
    La 39enne sulla presentatrice 42enne dice: “Lei è stata più brava a gestire il dolore, è stata forte, ha avuto più testa, io mi lascio trascinare”
    Belen ha avuto accanto la famiglia, alcuni amici e il compagno. “Mi stavo giocando la vita, chiedevo aiuto. Sono caduta una volta in vent’anni e avevo bisogno che mi tenessero la mano come io l’ho tenuta a tutti. In passato sono andata a lavorare con le stampelle, sono andata a lavorare dopo un lutto grave, ho sempre tenuto fede ai miei impegni. Ma poi, se manco a un appuntamento per una volta, viene fuori che non sono affidabile”, racconta. E sul lavoro precisa: “Io non ho paura che trovino un’altra perché sono unica nel mio genere, come il titolo del documentario di Ilary. Come me non c’è nessuna, perché tutti siamo unici. Non ho problemi di insicurezza, ma mi ferisce la spietatezza, quando ci insultiamo anziché abbracciarci. Sono stata ferita ma, nonostante mi abbiano uccisa, non vado ad ammazzare gli altri, credo nel bene e nell’amore”.
    Belen sul futuro chiarisce: “Vorrei fare 1500 cose, alcune stanno prendendo corpo. Il mio obiettivo non è il successo, ma essere una persona di valore ed essere felice. Ho letto una frase che mi è rimasta impressa: ‘Preoccupati più della tua coscienza che della reputazione. Perché la tua coscienza è quello che tu sei, la tua reputazione è ciò che gli altri pensano di te. E quello che gli altri pensano di te è un problema loro’. Non sono una santa, ma oggi so chi sono e cosa voglio. E voglio che la mia coscienza, che la consapevolezza di non aver mai tradito me stessa, di aver sbagliato, ma di non aver mai fatto male a nessuno, siano più forti di quello che possono pensare gli altri”.  LEGGI TUTTO

  • in

    ”La bellezza svanisce, non sono più quella che ero a 20 anni”: Belen rilascia la prima intervista cartacea dopo la ‘rinascita’

    La 39enne lapidaria: “In un Paese maschilista, se non hai più il culo sodo non funzioni e prendono una più giovane”
    “Mi sono nascosta nei pregiudizi degli altri, ho creduto a chi mi sminuiva, mi sono sentita piccola e inutile”

    Belen Rodriguez dopo aver parlato in tv, a Domenica In, della sua caduta e ‘rinascita’, rilascia anche la prima intervista cartacea. A Chi nel numero domani in edicola la showgirl 39enne sottolinea: “La bellezza svanisce, non sono più quella che ero a 20 anni”. Parla del suo momento buio, quello in cui la depressione l’ha fatta precipitare.
    ”La bellezza svanisce, non sono più quella che ero a 20 anni”: Belen rilascia la prima intervista cartacea dopo la ‘rinascita’
    Ora sta bene. Belen in questi giorni è ancora in Argentina, con tutta la sua famiglia, i due figli Santiago, 10 anni, e Luna Marì, 2, e il compagno Elio Lorenzoni. Al settimanale in merito a quel che ha sconvolto momentaneamente la sua vita chiarisce: “La sofferenza mi stava divorando”. Tutto si è scatenato quando l’ennesima reunion con Stefano De Martino è arrivata ai titoli di coda.
    “Ho commesso tanti sbagli e il primo è stato quello di avere smesso di credere nelle mie capacità. Mi sono nascosta nei pregiudizi degli altri, ho creduto a chi mi sminuiva, mi sono sentita piccola e inutile. Ero solo bella, ma poi anche la bellezza svanisce. La bellezza risiede nella luce ma, a 40 anni, la bellezza esteriore inizia a salutarti. Per quanto mi voglia bene, non sono quella che ero a 20 anni. E, soprattutto in un Paese maschilista, se non hai più il cu*o sodo non funzioni e prendono una più giovane”, confida la Rodriguez. E aggiunge: “Quando non stai bene si vede anche da fuori. Chi mi sta vicino mi guardava e mi diceva: ‘Non sei felice’, ‘Hai gli occhi tristi’ e io rispondevo che non era vero, che sono malinconica, sono argentina, sono una migrante, sono solo triste”. 
    La 39enne, ora grazie anche al nuovo compagno Elio Lorenzoni, ha ritrovato la serenità
    Ha scelto di allontanarsi dalla tv, da Tu Sì Que Vales e Le Iene. “Ho lasciato perché, in quel momento, non avrei portato rispetto al mio lavoro – precisa Belen – Quando dico che l’amore è al primo posto nella mia vita parlo dell’amore a 360 gradi per me stessa, per la mia famiglia, i miei figli e lo stavo trascurando. Non mi amavo più. Per me i soldi non contano, per ritrovarmi ho rinunciato alla mia carriera con il rischio di perderla, ho rischiato di chiudere tutti i rapporti. Avevo perso entusiasmo, non mi stavo rispettando”.
    Lei sente di aver ritrovato l’equilibrio necessario per vivere serena. “Ho fatto male solo a me stessa e alla mia famiglia, ai miei figli – prosegue Belen – Io sono una persona buona e lo sarò sempre. Piuttosto che fare male agli altri mi faccio male da sola, io saboto i miei momenti, la mia carriera, i miei contatti, non faccio male agli altri perché sarebbe infame. Ho sempre dato tutto e continuerò a farlo, posso morire per amore. Continuo a credere nelle persone, a credere nel bene e penso che la vita mi darà ragione, ci sono tante persone belle”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”De Martino era single, ma Alessia Marcuzzi era sposatissima”: ecco il racconto del flirt tra i due conduttori secondo ‘Chi’

    Stando alla ricostruzione del settimanale tutto sarebbe accaduto nel 2018
    Il 34enne all’epoca era ‘libero’, la 51enne invece si era unita in matrimonio con Paolo l’anno prima…

    Chi cerca di ricostruire tutto. Il settimanale nel nuovo numero in edicola torna indietro negli anni e affida alle sue pagine il racconto del flirt tra i due conduttori più chiacchierati del momento, soprattutto dopo il “confermo”, scritto tra i commenti sul suo account social, di Belen Rodriguez in risposta a una domanda ben precisa di un fan. Il curiosone voleva sapere se le voci di liaison tra Alessia e Stefano, girate vorticosamente e poi smentite dai diretti interessati in passato, fossero invece vere. “De Martino era single, ma Alessia Marcuzzi era sposatissima”, scrive il giornale.
    ”De Martino era single, ma Alessia Marcuzzi era sposatissima”: ecco il racconto del flirt tra i due conduttori secondo ‘Chi’
    La showgirl argentina 39enne avrebbe scoperto tutto in pieno lockdown, trovando messaggi rivelatori sul tablet del marito. Ma, stando al magazine, tutto sarebbe cominciato molto prima: “I tempi del flirt incriminato, però, sarebbero precedenti a quelli dell’avvenuta scoperta e del relativo scoop: la liaison risalirebbe al 2018, anno in cui l’ex ballerino di Amici e la Marcuzzi si ritrovarono colleghi all’Isola dei Famosi, lei come conduttrice e lui come inviato (voluto da Alessia stessa). All’epoca De Martino era libero: il primo addio con Belen era avvenuto nel 2015 e si godeva allegramente la sua condizione di scapolo. La Marcuzzi, invece, era sposatissima: si era scambiata le fedi l’anno prima con Paolo, ma non aveva certo rinunciato a flirtare platonicamente”. 
    Dopo il “confermo” di Belen il 34enne e la 51enne rimangono in silenzio sulla liaison all’epoca smentita
    “Fatto sta che sui set fotografici della copertina di ‘Chi’ e degli spot dell’Isola l’intesa tra Alessia e Stefano è palpabile e vede il clou pubblico durante la finale del reality, quando lui arriva in studio e la prende in braccio con ardore”, svela il settimanale.
    Per il settimanale tutto sarebbe iniziato nel 2018, quando la Pinella conduceva l’Isola e aveva voluto l’ex ballerino come inviato
    Il rotocalco rosa continua: “Durante la recente intervista a Domenica In Belen non era entrata nei dettagli (sua scelta o fairplay di Mara Venier nei confronti di due colleghi Rai?). la Rodriguez non fa nomi, ma è evidente che ne avrebbe tanta tanta voglia… E tutti si chiedono: tra loro, c’è anche la Marcuzzi?”. E aggiunge: “Poi però Belen ha confermato su Instagram. Per gli altri protagonisti del ‘triangolo’, invece, è diverso. Entrambi hanno sempre negato, prima, durante e dopo il divampare del pettegolezzo, e ora più che mai si guardano bene dall’entrare nel merito. Per discrezione, certo, e forse anche perché, lavorativamente parlando, hanno molto più da perdere”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Dopo l’inizio della chemio non sono la stessa”: Eleonora Giorgi ammette le difficoltà per il pesante trattamento anti tumorale

    L’attrice racconta il suo complicato percorso per sconfiggere il cancro al pancreas
    “Mio nipote Gabriele uno degli spunti più forti per esserci ancora per qualche anno”

    Eleonora Giorgi racconta a Chi il suo complicato percorso per sconfiggere il cancro al pancreas. Ammette le difficoltà per il pesante trattamento anti tumorale e confessa: “Dopo l’inizio della chemio non sono la stessa”.
    ”Dopo l’inizio della chemio non sono la stessa”: Eleonora Giorgi ammette le difficoltà per il pesante trattamento anti tumorale
    “No, non sono la stessa. Voi lo sapete che ho un grande senso dell’umorismo, anche nei momenti più allucinanti della mia vita qualche battuta leggera è stata la mia salvezza, però mi sono trovata a chiedermi: ‘Ma che, m’hanno messa sulla sedia elettrica?’. Ho alleggerito ripetendomi: ‘Sarà un esperimento alla Truman Show’ e lì mi è venuto da ridere pure se mi mancava il fiato”, spiega l’attrice.
    La 70enne sottolinea: “Sorrido tanto, sono agguerrita! Lo dico e lo ripeto: non voglio che la malattia sia padrona della mia vita, voglio che tutto il bene continui a entrare. Pure il male, eh… Insomma, voglio che ci stia tutto perché questa è la normalità. E’ così che voglio incoraggiare tutti i malcapitati come me”. Desidera condividere “questo tsunami”, per “una normalizzazione visiva della cosa”.
    I figli Andrea, avuto da Angelo Rizzoli, e Paolo, avuto da Massimo Ciavarro, la inondano d’amore, anche le compagne dei due fanno lo stesso. La 70enne poi chiarisce che finora in ospedale era stata pochissimo e pacatamente spiega: “Ho 70 anni. La vita l’ho già vissuta, e tanto. Siamo onesti, una situazione di questo tipo è più accettabile alla mia età che per una persona di 35, come ne ho viste in ospedale. Per fortuna affronto la chemio con l’obiettivo molto verosimile di fare un intervento chirurgico tra tre mesi. Dopodiché dovrò essere in gamba per mio nipote Gabriele: io devo portarlo all’asilo!”. Parla del figlio di Paolo e Clizia Incorvaia, coppia dal 2020. Il bambino a febbraio compirà 2 anni.
    L’attrice racconta il suo complicato percorso per sconfiggere il cancro al pancreas
    Il nipotino la Giorgi lo definisce “un traguardo”. “Nel mio cuore, al di là della gioia di ogni singolo minuto fin qui vissuto e vivibile, mio nipote è uno degli spunti più forti per esserci ancora per qualche anno! Devo esserci per lui, per le sue manine che tende verso di me, per i giochi che facciamo, per continuare a sperimentare la sua innocenza e raccontargli tante cose del mondo ‘antico’ che noi nonni dobbiamo portare, vecchie re- gole, vecchi valori, vecchi ma eterni sentimenti”, precisa. 
    Arriveranno anche le nozze proprio di Paolo e Clizia: “Credo anche che i preparativi siano in fase avanzata. Però io adesso non so niente di più, vado ‘step by step’, il primo obiettivo sono le chemio e poi l’operazione, le nozze saranno più in là. Persino la cena della vigilia di Natale è rimasta fino all’ultimo un punto interrogativo dovendo prima affrontare la seconda scossa di sedia elettrica! Sa, a volte ho paura”. Ma Eleonora non si perde d’animo e così indossa nuovamente il suo elmetto da soldato e riprende a combattere. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Sono terrorizzato da aghi e chirurgia estetica”: Alfonso Signorini presenta la sua linea di skin care dal nome significativo

    Il 59enne in collaborazione con Layla Cosmetics ha creato prodotti adatti sia agli uomini che alle donne
    “Quando ho visto le mie prime rughe e ho preso coscienza che avrei dovuto fare qualcosa per il mio viso”

    Si è cancellato dall’Ordine dei Giornalisti e ora debutta da imprenditore. Alfonso Signorini presenta la sua linea di skin care dal nome significativo, Fluid. Il 59enne in collaborazione con Layla Cosmetics ha creato una linea adatta sia agli uomini che alle donne. Sulle pagine di Chi parla dei prodotti e lo fa con Babila Spagnolo, ceo del brand.
    ”Sono terrorizzato da aghi e chirurgia estetica”: Alfonso Signorini presenta la sua linea di skin care dal nome significativo
    Sui flaconi si legge proprio: “Fluid Alfonso Signorini Skin Care”. Sulla passione per il mondo beauty il conduttore del GF spiega: “Questa è una passione che ho da un po’, almeno da quando ho visto le mie prime rughe e ho preso coscienza che avrei dovuto fare qualcosa per il mio viso. Del resto, lavorando con la mia immagine, è importante prendermene cura. La cosa che mi ha più infastidito negli anni è stata l’offerta limitata e limitante per gli uomini, perché la skin care maschile fino a qualche tempo fa era vista come la negazione della virilità”. La sua è una linea “trasversale” e “no gender” che contiene tutti ingredienti naturali e una profumazione delicata: è composta da latte detergente, tonico, esfoliante, roll on per contorno occhi, siero levigante effetto lifting, siero idratante e crema.
    “Diciamo che se guardo gli effetti della skin care che sto utilizzando da un anno, perché nel frattempo l’ho testata, i risultati sono ottimi, visto che non ho fatto ricorso ad altri rimedi estetici”, spiega. Alfonso non ha mai fatto ritocchini: “Ma mai nella mia vita! Giuro, sono terrorizzato dagli aghi e dalla chirurgia estetica non per preconcetti ideologici, ma semplicemente perché me la faccio sotto!”.
    Il 59enne in collaborazione con Layla Cosmetics ha creato prodotti adatti sia agli uomini che alle donne
    Signorini poi svela: “Sono un abitudinario e la mia skin care dura almeno 10 minuti. Faccio tutti i passaggi bene. Tanto è vero che ho fatto mettere i numeri nei prodotti della mia linea”. E sul suo aspetto fisico confessa: “Non mi piaccio, devo dire la verità, sono molto critico. Diciamo che il viso mi piace, è il resto che non mi piace… Comunque sul viso posso ancora migliorare”. LEGGI TUTTO