More stories

  • in

    Simona Izzo attacca Antonello Venditti, padre di suo figlio: ”Forte discussione 7 anni fa, non abbiamo rapporti, lui forse ha rancore”

    La 70enne parla dell’ex con cui è stata sposata dal 1975 al 1978
    Svela anche la gioia per la scelta della nipote Alice, bisessuale, ora fidanzata con una ragazza

    Simona Izzo nella lunga intervista al Corriere della Sera parla dell’amore per il suo attuale marito Ricky Tognazzi. “Una depressione bipolare che mi ha fatto passare metà della mia vita a letto. Per fortuna ho trovato Ricky”, racconta. La 70enne, produttrice, attrice, doppiatrice e regista, attacca anche l’ex Antonello Venditti, padre di suo figlio Francesco. “Forte discussione 7 anni fa, non abbiamo rapporti – svela – Lui forse ha rancore”.
    Simona Izzo attacca Antonello Venditti, padre di suo figlio: ”Forte discussione 7 anni fa, non abbiamo rapporti, lui forse ha rancore”
    La Izzo il cantautore romano a cui è stata legata dal 1975 al 1978 lo chiama “Antonio”: “Perché non gli si addicono i vezzeggiativi”. E aggiunge: “Non abbiamo rapporti. Abbiamo discusso fortemente per il compleanno dei quarant’anni di mio figlio. Oggi ne ha quarantasette. Io penso che il compleanno di un figlio vada condiviso, Antonio invece voleva fare la festa da solo. Chissà. Forse ha del rancore. O più probabilmente un senso di colpa. Diciamo che è assolutamente colpa sua se la nostra storia è finita”.
    L’artista chiarisce ancora: “Aveva un’altra che poi ha lasciato dopo che noi due ci eravamo lasciati. Molti mariti fanno così. Maurizio (Costanzo, ndr) è arrivato subito dopo. Lui non lo annovero tra gli uomini della mia vita. Quelli sono soltanto mio figlio, Ricky, Antonio, e poi mio padre, Non è stata così incisiva la nostra storia. Lui è tra le persone della mia vita che ho conosciuto e a cui ho voluto bene. Diciamo che io e Maurizio ci siamo dati una mano a vicenda. Non riesco a parlare di una vera e propria relazione sentimentale. Io venivo da una separazione, lui era in un momento difficile della sua vita”.
    La 70enne parla dell’ex con cui è stata sposata dal 1975 al 1978
    Simona parla anche della nipote, la primogenita di Francesco che ha quattro figli: Alice e Tommaso, 26 e 23 anni, nati dal matrimonio con la collega Alexandra La Capria, Leonardo e Mia, di 7 e 6 anni, avuti dall’attuale compagna, Cristina. Alice è fidanzata con una ragazza: “Sì, con Serena. Vivono una storia bellissima”. Nessuno ha storto il naso a casa per questa unione: “Ma no. Non c’è mai stato alcun conflitto. Alice lo ha detto al padre, con grande serenità. E anche al nonno ed è stata accolta da tutta la famiglia. Sono stata la prima a sapere che Alice si era innamorata di una donna e quindi che era bisessuale. Ho vissuto questa confidenza come un omaggio alla nostra intimità”.
    Alice prima era fidanzata con un ragazzo: “Era il nipote di Gabriella Ferri, un ragazzo dolce, molto interessante, un direttore d’orchestra, Alice e Gabriele andavano insieme a scuola al Virgilio”. LEGGI TUTTO

  • in

    Alfonso Signorini eterosessuale fino ai 30 anni: “Forse anche per ripicca, cornificato due volte su due, ho fatto il salto della quaglia”

    Rivela come ha conosciuto il compagno Paolo Galimberti: “Su una chat”
    E su Andrea Giambruno dice: “Giorgia Meloni sapeva bene chi era”

    Alfonso Signorini il suo primo bacio lo ha dato a 23 anni a una ragazza. Il 59enne è stato eterosessuale fino ai 30 anni, così svela al Corriere della Sera. Poi confida: “Forse anche per ripicca, cornificato due volte su due, ho fatto il salto della quaglia”.
    Alfonso Signorini eterosessuale fino ai 30 anni: “Forse anche per ripicca, cornificato due volte su due, ho fatto il salto della quaglia”
    Laureato a 22 anni, già professore in un liceo, Signorini racconta: “Presi una scuffia per la zia di un allievo, più grande di me, aveva 31 anni. Eravamo terrorizzati che scoprissero la tresca. Dovevamo sposarci a Sant’Ambrogio. Un giorno, davanti a un passaggio a livello, l’ho baciata. E ho scoperto l’attrazione fisica, quella vera. Vendeva condizionatori, mi tradì con un rappresentante egiziano. Mandammo indietro i regali, tra cui un corredo della Rinascente”.
    Non voleva più saperne dell’amore, Alfonso poi cambiò idea: “Quando avevo ormai deciso di chiudere per sempre quella porta, su un pullman per Moena incontrai Laura, ragazza stupenda, romana, diretta al mio stesso albergo. Fu amore. E con lei ho passato sette anni da dio. Ero innamorato pazzo. Intelligente, mi ha dato parecchio filo da torcere. Ogni weekend venivo a Roma in treno, con la gabbietta del gatto”. Non ha mai avuto tentazioni. Ma poi il rapporto entrò in crisi: “Io avevo mollato la scuola per fare il giornalista. A Laura quel mondo non piaceva. Ci siamo allontanati. Finché un giorno ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti con grande onestà che era meglio chiuderla lì per non farci del male”. 
    Il 59enne da oltre 20 anni è legato a Paolo Galimberti
    Anche lei lo aveva tradito, con il maestro di tennis. “Ci ho sofferto, ero preso anima e corpo. E forse anche per ripicca, cornificato due volte su du, ho fatto il salto della quaglia, tra mille turbamenti. Avevo trent’anni e passa, non ero mai stato con un uomo, pur convivendo con certi pensieri. Mi sono detto: ‘Se sono stato un fallimento come fidanzato è perché non ho voluto ascoltare quella voce dentro di me’. Però non sapevo come assecondarla, non ero pratico”, rivela Signorini.
    “Ho scoperto Cuba, lì andavi a colpo sicuro – spiega il direttore editoriale di Chi – Avevo la tessera della Lauda Airways, partivo 2 o 3 volte al mese. Il mio primo uomo fu Ulisse, durò un anno. Voleva venire in Italia, col cavolo che ce lo portai. Era soltanto sesso”. Poi è arrivato Paolo Galimberti, conosciuto su una chat Tiscali, sezione incontri: “Il mio nickname era Perlage, il suo Traveller68”. Era il 2002, lui lavorava con Chiambretti. 
    Il giornalista su Andrea Giambruno dice: “Giorgia Meloni sapeva bene chi era”
    Alfonso e Paolo stanno insieme da oltre 20 anni. Lo scorso anno si sono lasciati per qualche mese. Quando gli si domanda se si siamo mai traditi, risponde: “Quando è successo a uno dei due, abbiamo avuto l’onestà intellettuale di ammetterlo, ora ha un’importanza secondaria. L’ho fatto per esigenza fisiologica, non con il cuore o la testa. Certo, se lo fai, devi essere disposto a subirlo”. E sulle nozze afferma: “Paolo me lo aveva chiesto prima che ci lasciassimo, io ero contrario: ‘Non capisco perché noi omosessuali dobbiamo prendere il peggio degli etero. Ora sono più possibilista. Se me lo proponesse lo prenderei seriamente in considerazione”.
    Signorini dice anche la sua su Andrea Giambruno. “Giorgia Meloni sapeva bene chi era Andrea. Ha dovuto scegliere tra sé stessa e quello che rappresenta. Se non fosse stata a Palazzo Chigi forse avrebbe agito diversamente”, sottolinea. E’ stato proprio lui a portarlo a Rete 4: “Era mio redattore a Kalispera. Identico a come è oggi. Un bauscia, diciamo qui, un ganassa, un guascone. In quattro giorni è andato fuori di casa, ha dovuto ripartire da zero. Certo ha fatto delle cavolate, ma se ne rende conto”. Fa anche un pronostico su una possibile reunion con la premier: “Adesso no, poi chissà”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Mercoledì inizio la chemio, perderò capelli e sopracciglia”: Eleonora Giorgi parla del tumore e rivela i primi sintomi di 2 anni fa

    L’attrice 70enne chiarisce il motivo per cui ha dato la terribile notizia in tv, a Pomeriggio 5
    Continuerà a dare aggiornamenti sulla sua salute davanti le telecamere

    Eleonora Giorgi dice tutto dell’’intruso’. Parla del tumore al pancreas, dopo aver confessato in tv, a Pomeriggio 5, di essere malata. Al Corriere della Sera rivela di aver avuto i primi sintomi 2 anni fa. “Mercoledì inizio la chemio, perderò capelli e sopracciglia”, sottolinea. Ma non smetterà di dare aggiornamenti sulla sua salute davanti alle telecamere.
    ”Mercoledì inizio la chemio, perderò capelli e sopracciglia”: Eleonora Giorgi parla del tumore e rivela i primi sintomi di 2 anni fa
    I due figli le sono accanto. Andrea Rizzoli, 43 anni, e Paolo Ciavarro, 32, non la lasciano sola. L’attrice 70enne ammette di aver paura: “Molta, mercoledì inizierò il ciclo di chemioterapia all’Humanitas di Milano. Mi hanno detto che con il primo potrei dormire anche per tre giorni, tanto sarà forte. Dovrò ripetere le terapie ogni 15 giorni. Ma ho deciso di combattere con determinazione”.
    La Giorgi ha un adenocarcinoma al pancreas, che ha scoperto per caso: “Avevo un forte raffreddore, il 26 ottobre, 5 giorni dopo il mio settantesimo compleanno, mi sono ritrovata a fare la mammografia. In quel momento è arrivato un brutto colpo di tosse. ‘Già che ci sono farei una lastra’, ho detto all’ecografista. E quell’angelo: ‘Signora prenoti una tac’. L’esame ha rivelato dei piccoli noduli, di cui due frastagliati. Lo pneumologo mi ha prescritto una Pet che ha portato alla luce il carcinoma al pancreas. Se i noduli ai polmoni fossero stati metastasi ora avrei un anno e mezzo di vita davanti. Invece la biopsia ha detto che dopo la chemioterapia potrò operarmi”.
    I due figli, Andrea e paolo, 43 e 32 anni, rimangono accanto alla madre 70enne
    Eleonora all’inizio si è rassegnata, poi è cambiato qualcosa: “Mi sono guardata intorno e ho visto i miei figli Andrea e Paolo addolorati, ho sentito il loro grande amore: tra le cose positive di questo momento c’è l’essere al centro dei loro cuori. Ho esorcizzato molte paure documentandomi subito, insieme ai miei figli. Scoprirlo per tempo è decisivo. E ovviamente ho esaminato gli altri casi noti, come quello di Fedez e di Steve Jobs”.
    Qualcosa che non andava c’era, l’artista se n’era accorta: “Io avevo avuto dei sintomi. Due anni fa gli esami di routine mi avevano diagnosticato una glicemia alta: i medici la imputavano a una dieta scorretta, io che mangio in modo così frugale! O in alternativa davano la colpa alla vita sedentaria del Covid. Per scrupolo avevo fatto un’ ecografia al pancreas che non evidenziava nulla: avrei dovuto approfondire. Sono qui per dire proprio di non trascurare nessun segnale”.
    Eleonora ha deciso di parlare del suo male in tv: “Myrta Merlino, poco prima dell’inizio della trasmissione mi ha fatta sentire benvoluta. Avevo quel macigno nel cuore e ho pensato: ‘Forse qui posso chiedere al mio pubblico tutto l’amore di cui ho bisogno’”. Lei tornerà negli studi televisivi anche per aggiornare tutti sulla cura: “Sì, perché voglio dare coraggio a chi combatte come me, ci sono anche tanti giovani e questo mi addolora. Mi servirà anche per non buttarmi giù: perderò i capelli, le sopracciglia, ma quei momenti mi daranno il pretesto per truccarmi, indossare un turbante nero o una parrucca vaporosa. Sentirmi viva”. LEGGI TUTTO

  • in

    Pippo Inzaghi rivela il dettaglio che gli ha fatto venire voglia di conoscere la futura moglie Angela Robusti: le sue parole

    L’ex bomber 50enne sposerà la 33enne, ex volto di Uomini e Donne, a giugno 2024
    I due sono genitori di Edoardo, 2 anni, ed Emilia, appena 8 mesi

    Pippo Inzaghi si mette a nudo in una lunga intervista al Corriere della Sera. Parla di calcio, ma anche di vita privata. L’ex super bomber di Milan e Juventus 50enne rivela il dettaglio che gli ha fatto venire voglia di conoscere la futura moglie Angela Robusti. Lo sportivo sposerà la 33enne, ex volto di Uomini e Donne, con cui sta insieme dal 2017, a giugno 2024. I due sono genitori di Edoardo, 2 anni compiuti lo scorso 24 ottobre, ed Emilia, nata il 20 marzo 2023. Ha appena 8 mesi.
    Pippo Inzaghi rivela il dettaglio che gli ha fatto venire voglia di conoscere la futura moglie Angela Robusti: le sue parole
    L’ex calciatore, ora allenatore, quando gli si chiede come siano i suoi cinquant’anni, risponde: “Sereni. Ho fatto tante cose, ho vinto e ho perso. Se fino a pochi anni fa lei mi avesse chiesto che cosa viene prima nella mia vita io le avrei risposto senza dubbio ‘il pallone’. Oggi le dico ‘i miei due figli’”. Sulle nozze chiarisce: “Dovevamo sposarci due anni fa, poi Angela è rimasta incinta. Col tempo ho imparato a programmare di meno e a godermi i giorni”.
    I due sono genitori di Edoardo, 2 anni, ed Emilia, appena 8 mesi
    A Venezia, dove è andato da allenatore, in Lega Pro, ha incontrato la Robusti. Pippo racconta: “Un caso. Quando ero lì non uscivo mai e, se uscivo, indossavo la tuta. Quella sera non so come andai a una festa. La notai non solo perché è bellissima, ma anche perché era l’unica, insieme a me, ad avere in mano un bicchiere d’acqua. Dopo qualche settimana, venne a stare da me. Dopo due figli e una convivenza ormai rodata, ci sposeremo”.
    L’ex bomber 50enne sposerà la 33enne, ex volto di Uomini e Donne, a giugno 2024
    Inzaghi prima ha avuto solo un’altra storia importante: “Quella con Alessia Ventura, durata tre anni. Oggi lei ha una sua famiglia, abbiamo un bellissimo rapporto di amicizia”. Il suo sogno erotico da ragazzo era Monica Bellucci. “Che dire, mi sono sempre piaciute le more e poi mi sono innamorato di una bionda che sto per sposare: ci sarà qualcosa di freudiano”, ironizza.. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Hanno smesso di chiamarmi”: Alessia Merz rilascia la prima intervista dopo anni e rivela perché non appare più in tv

    La 49enne, sposata con Fabio Bazzani dal 2005, è stata tra le showgirl più conosciute
    A 17 anni, nel 1992, trovo la popolarità grazie a Non è la Rai, ora pensa alla sua famiglia

    Ha detto basta. Alessia Merz ha detto addio allo showbiz. Nella prima intervista rilasciata dopo anni al Corriere della Sera la 49enne rivela perché non appare più in tv. “Hanno smesso di chiamarmi”, spiega.
    ”Hanno smesso di chiamarmi”: Alessia Merz rilascia la prima intervista dopo anni e rivela perché non appare più in tv
    A 17 anni, nel 1992, trovo la popolarità grazie a Non è la Rai, poi venne scelta come velina, in coppia con Cristina Quaranta, da Antonio Ricci per Striscia la Notizia. Per lei film, conduzioni di programmi, calendari sexy e tanto altro. Alessia è stata tra le showgirl più conosciute dal pubblico. Eppure è riuscita a scegliere altro.
    “Sempre in hotel, con coperta e cuscino in macchina, una vita assurda. Dai 18 ai 31 mi sono divertita, ho fatto di tutto e di più. Volevo una famiglia. Dopo i primi no hanno smesso di chiamarmi. Ma non sono pentita, sono felice così, non sto mica chiusa in casa con Netflix. Ogni tanto faccio qualche cosetta per togliermi lo sfizio, non ci ho messo la croce sopra”, svela la Merz.
    La 49enne, sposata con Fabio Bazzani da 18 anni, è madre di Niccolò, 17 anni, e Martina, 15
    Il mondo di Alessia è cambiato grazie all’incontro con Fabio Bazzani, con cui, dopo 18 anni, va tutto a meraviglia. “Giugno 2004, hotel a Porto Cervo. Avevo appena deciso: basta fidanzati. Ho visto lui ed è cambiato tutto. Ero con Simona Ventura, lui con Stefano Bettarini, compagni di squadra alla Samp. Bastò uno sguardo. Pensai: ‘Ah, però’”, racconta.
    “Il mattino dopo abbiamo fatto colazione insieme leggendo la Gazzetta dello Sport – prosegue la Merz – Dopo cinque giorni eravamo fidanzati. Poco dopo sono partita per l’Isola dei Famosi. Quando sono uscita temevo che mi avesse dimenticato, invece mi ha chiesto di sposarlo e ho detto sì. Ci ho messo un mese a spiegare ad amici e parenti che era solo amore folle e non ero incinta”.
    I bimbi sono arrivati dopo. Oggi Alessia è un genitore felice. Dall’ex calciatore ha avuto Niccolò, nato il 5 novembre 2006 e che ha da poco compiuto 17 anni, e Martina, venuta al mondo il 3 marzo 2008. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Gli ho strappato i capelli dalla testa, fu spettacolare”: Guillermo Mariotto racconta come picchiò il bullo che lo insultava

    Lo stilista 57enne: “Mi dicevano che ero gay. Ero forte, battagliero. Ma non tutti hanno questo carattere”
    “A me andò bene. C’è invece chi si chiude in se stesso e…”

    Guillermo Mariotto è stato preso di mira duramente quando era un ragazzino. Al Corriere della Sera racconta di come picchiò il bullo che lo insultava. “Gli ho strappato i capelli dalla testa, fu spettacolare”, confida lo stilista di origine venezuelana 57enne.
    ”Gli ho strappato i capelli dalla testa, fu spettacolare”: Guillermo Mariotto racconta come picchiò il bullo che lo insultava
    Designer e personaggio tv, il giudice di Ballando con le Stelle appare sempre allegro e spensierato, ma da adolescente a Caracas è stato attaccato. “A me andò bene, reagii, picchiai i bulli che mi dicevano che ero gay. Ero forte, battagliero. Ma non tutti hanno questo carattere, c’è chi si chiude in se stesso, penso a quel povero ragazzino che si è tolto la vita a Palermo. Penso ai suoi genitori, al loro dolore”, sottolinea.
    Guillermo volge il pensiero al passato e ripercorre questa ‘storiaccia’: “Ero sui 13 anni e quel giorno giocavo in difesa. Come sempre ero bersagliato da insulti irriferibili. All’ennesimo, esplosi. Raggiunsi a centrocampo il boss del gruppo con cui avevo già questionato, un malandrino, tale Muniz, e gli montai sulle spalle, strappandogli i capelli dalla testa. Fu spettacolare, una scena davanti a genitori e professori. Banalmente, divenni un intoccabile. Avevo vinto la mia guerra, quando Muniz mi vedeva cambiava strada”.
    Lo stilista 57enne, giudice di Ballando con le Stelle: “Mi dicevano che ero gay. Ero forte, battagliero. Ma non tutti hanno questo carattere”
    Quando gli si domanda perché lo vessassero, Mariotto chiarisce: “Si capiva che ero gay, vestivo in un certo modo, forse più elegante degli altri. I bulli sbroccavano perché ero forte nello sport, ciò li mandava letteralmente in bestia: figurarsi, un omosessuale…”. Primeggiava in alcune discipline: “Il volley in primis. Con me, la squadra scolastica arrivò al titolo nazionale. Ma primeggiavo nella ginnastica a corpo libero. Eravamo a metà degli anni Settanta e mi sbeffeggiavano dicendomi che parevo Nadia Comaneci, l’olimpionica rumena”. Ma lo picchiavano: “Regolarmente, mi aspettavano sotto casa. Se sono andato bene nell’atletica, con buoni tempi nei 100 metri, è perché ho imparato presto a scattare e scappare”.
    Sulla sua famiglia svela: “Volevo un gran bene alla favolosa nonna materna, Leonor. Ripeteva: ‘Guarda che non sei sbagliato, sei solo nato nel posto sbagliato. Prenditi una laurea e vai via da qui’. Mio fratello arrivò a dirmi che ero la macchia del nostro cognome, papà e mamma… mah, siamo lì. Seguii il consiglio di nonna Leonor, andai in California, oasi di libertà, e mi laureai al College of Arts in disegno industriale”.
    Mariotto è testimonial del Moige, parla di bullismo nelle scuole: “E dico sempre ai ragazzi; se vedete un bullo in azione, segnalatelo. Non lasciate da sola la vittima: sennò siete complici anche voi”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Non credo avrò mai un altro amore come Eleonora Pedron, metà del mio cuore è ancora dedicato a lei”: confessione di Max Biaggi

    Il pilota 52enne si lascia andare parlando dell’ex 41enne, madre dei suoi due figli, ora legata a Fabio Troiano
    I due sono stati una coppia dal 2007 al 2015 e sono genitori di Inés e Leon, 14 e 13 anni

    Max Biaggi non ha dimenticato l’ex a cui è stato legato dal 2007 al 2015. L’ex campione di moto 52enne affida alle pagine del Corriere della Sera la sua confessione. “Non credo avrò mai un altro amore come Eleonora Pedron, metà del mio cuore è ancora dedicato a lei”, svela. Dalla 41enne, ex Miss Italia, ha avuto i suoi due figli di 14 e 13 anni. La conduttrice e modella ora è legata a Fabio Troiano, con cui vive una lunga e bella storia d’amore.
    ”Non credo avrò mai un altro amore come Eleonora Pedron, metà del mio cuore è ancora dedicato a lei”: confessione di Max Biaggi
    Quando gli si domanda perché viva a Monte Carlo, dove abita pure la Pedron, Max spiega: “Una scelta fatta 34 anni fa, lì sono nati i miei figli, Ines Angelica 14 anni, e Leon Alexander 13 anni tra un mese, naturalmente ci vive anche la mia ex compagna Eleonora Pedron, la mamma dei miei figli: siamo sereni, stiamo bene”.
    Biaggi non fa vita mondana nel Principato: “Anche no. Ribadisco: giornate serene. Il glamour, la mondanità di Montecarlo, lo stretto necessario imposto dal mio ruolo, da quelle relazioni che devo conservare e curare. I miei figli studiano, crescono bene, hanno le loro amicizie, mai pensato di togliere loro quello che sono riuscito a dargli, viviamo tutti insieme nel giro di 500 metri di distanza”. Lì si pagano meno tasse, lui chiarisce: “Sicuramente si gode di una tassazione agevolata. Ma se le cose sono fatte bene, con serietà, non ci vedo nulla di scorretto”.
    Il pilota 52enne si lascia andare parlando dell’ex 41enne, madre dei suoi due figli, ora legata a Fabio Troiano. I due sono stati una coppia dal 2007 al 2015 e sono genitori di Inés e Leon, 14 e 13 anni
    Lo sportivo svela anche il perché dei nomi spagnoleggianti dei figli: “Inés lo ha scelto Eleonora, mi piace molto. Leon ha una motivazione sportiva: lottavo per il titolo mondiale contro Leon Haslam e mi sono detto: se riesco a batterlo chiamerò mio figlio col suo nome, così è stato. Guarda un po’, dopo Haslam ha chiamato suo figlio Max, come me”.
    Max e la Pedron hanno ruoli definiti come genitori: “Eleonora è cuore di mamma, io svolgo il ruolo del genitore più rigido che a volte deve dire di no”. I ragazzi sono ormai adolescenti, un’età complicata: “Proprio così, quella dell’adolescenza. Gli stiamo vicini, io magari con maggiore apprensione, se si concedono qualche uscita serale, una pizza con gli amici, voglio sapere dove sono, ma alle 10 a casa, mi raccomando. E quando rientrano mi chiamano”.
    Inevitabilmente arriva la domanda su un possibile nuovo amore. Max però è single, confessa che è ancora legato all’ex: “No, sto bene così. Le regalo una perla della mia vita… Sto da solo per scelta, il 50 per cento del mio cuore è dedicato a Eleonora, la mia ex compagna, la mamma dei miei figli. La parte più bella, dal punto di vista sentimentale, l’ho già vissuta. Non credo che avrò più un altro amore che potrà regalarmi le stesse emozioni. Eleonora ha un altro compagno, ci sentiamo tutti i giorni, ci vediamo, viviamo bene”. E chiarisce ancora che questa non è certo una scelta di castità: “Ma no, affatto. Ho le mie frequentazioni, però ora davanti a me c’è un focus preciso: l’amore per i miei figli e la loro crescita. Se in futuro avrò esigenze diverse, le affronterò”. LEGGI TUTTO

  • in

    ”Con 600 euro al massimo compri un paio di scarpe”: Federico Fashion Style parla della riappacificazione con Antonella Mosetti

    Il 34enne e la 48enne hanno deposto le armi a inizio novembre, con tanto di foto social
    Lui commenta: “Mi ha dato un bacio sulla bocca. Sono dell’idea che i soldi non diano la felicità”

    C’era in ballo con contenzioso per un conto mai pagato, con tanto di scambio di accuse reciproche andate avanti per anni. Federico Fashion Style parla della riappacificazione con Antonella Mosetti. Il 34enne e la 48enne hanno deposto le armi a inizio novembre, con tanto di foto social. L’hair stylist di tante vip, tirando in ballo la somma che la showgirl non gli avrebbe saldato, al Corriere della Sera dice: “Con 600 euro al massimo compri un paio di scarpe”.
    ”Con 600 euro al massimo compri un paio di scarpe”: Federico Fashion Style parla della riappacificazione con Antonella Mosetti
    Sei saloni ad Anzio, Roma, Milano, Napoli, Firenze e Poltu Quatu, sulle famose andate da lui Federico Lauri dice: “La prima è stata Valeria Marini che mi ha portato fortuna. Poi Francesca Pascale, Belen, Rocìo Munoz Morales, Laura Pausini, Claudia Galanti, Aida Yespica, Manuela Arcuri, Barbara d’Urso e tante altre”. Gli piacerebbe avere sotto le sue mani Jennifer Lopez e Maria De Filippi. Si vedrà.
    Il 34enne e la 48enne hanno deposto le armi a inizio novembre, con tanto di foto social
    Immancabilmente si parla della polemica sui costi eccessivi nel suo salone. Il parrucchiere chiarisce: “Da me la piega costa 25 euro. Certo, se sommi extension, shatush, trattamento alla cheratina, il prezzo sale. Non conta se mangi nel ristorante stellato, ma quanto mangi. Se entri con i capelli cortissimi ed esci con cinque file di extension è facile che lo scontrino segni 2.000 euro”. E conclude: “Non bisogna avere vergogna a chiedere prima un preventivo, semmai la vergogna si prova dopo a lamentarsi”.
    Sulla pace con la Mosetti Federico chiarisce: “Ci siamo rivisti da poco. Mi ha dato un bacio sulla bocca. Sono dell’idea che i soldi non diano la felicità. E poi con 600 euro cosa fai? Al massimo compri un paio di scarpe”.
    Lui commenta: “Mi ha dato un bacio sulla bocca. Sono dell’idea che i soldi non diano la felicità”
    Legato per 17 anni a Letizia Porcu, da cui nel 2017 grazie alla fecondazione assistita ha avuto la figlia Sophie Maelle, Lauri ha poi fatto coming out: “Per me non era facile, dovevo fare i conti con il giudizio, mia figlia, il lavoro. Ma per 17 anni siamo stati una coppia vera. Stavo bene con Letizia e, quando la nostra storia è finita, ho voluto parlarne io pubblicamente. Ho detto che non c’è differenza tra l’amare un uomo, una donna o una pianta. E il giorno dopo il fioraio mi ha recapitato un salice piangente. Sul bigliettino c’era scritto: ‘vorrei essere io la tua pianta’”.
    Adesso Federico è single: “In questo momento solo frequentazioni. Voglio essere libero senza precludermi nulla. Chissà, magari mi innamorerò di una donna”. LEGGI TUTTO