More stories

  • in

    La Sierra Leone ha venduto le sue foreste alla Cina per un mega-porto

    LONDRA – La Sierra Leone ha firmato un accordo per vendere alla Cina per 55 milioni di dollari uno dei tratti più belli della sua costa, su cui un’azienda di Pechino dovrebbe costruire un porto industriale. L’operazione, riporta il Guardian, causerebbe un “un disastro catastrofico” per l’ecologia della zona, affermano gruppi ambientalisti locali e internazionali. […] LEGGI TUTTO

  • in

    “Plastica, la Turchia sta diventando la discarica d'Europa”

    LONDRA – La plastica buttata via nel Regno Unito finisce in Turchia, dove viene almeno in parte bruciata o abbandonata illegalmente nelle strade invece che essere riciclata. Lo rivela un’indagine di Greenpeace, di cui dà notizia oggi la Bbc. L’organizzazione ecologista afferma che lo scorso anno il 40% dei rifiuti di plastica britannici, pari a […] LEGGI TUTTO

  • in

    L'unione fa la forza: sott’acqua marangone e spigola 'cacciano' insieme

    L’unione fa la forza. Anche sott’acqua. Così due specie profondamente diverse, un uccello e un pesce, stringono un insospettabile patto di collaborazione, per la prima volta osservato da un team di ricercatori. I protagonisti della straordinaria associazione trofica sono la spigola (Dicentrarchus labrax) e il marangone dal ciuffo (Gulosu aristotelis): un pesce costiero mediterraneo importante […] LEGGI TUTTO

  • in

    Laura Villani vince La mia foto: l’iniziativa fotografica di National Geographic e CityLife Shopping District

    Il più grande distretto commerciale urbano d’ItaliaCityLife Shopping District è il più grande distretto commerciale urbano d’Italia.Sito nel cuore di Milano, CityLife rappresenta uno dei più importanti progetti di riqualificazione urbana in Europa attraverso un mix articolato e bilanciato di funzioni pubbliche e private tra residenze, uffici, shopping, servizi, aree verdi e spazi pubblici. Un progetto innovativo che, su una superficie commerciale utile di 32.000 mq, ospita brand e retailer nazionali e internazionali nonché marchi nuovi per il mercato italiano.

    Grazie alla sua unicità sia dal punto di vista commerciale che architettonico, CityLife Shopping District dà valore aggiunto alla città di Milano. Un quartiere interamente pedonale che presenta il secondo parco verde pubblico più grande di Milano e tre aree di shopping ognuna da vivere come un’esperienza unica. LEGGI TUTTO

  • in

    La mia foto: le immagini più belle

    Pubblicato 17 mag 2021, 11:57 CESTLa mia foto: Erika Colli
    Fotografia di Erika ColliLa mia foto: Giuseppe Misuriello
    Fotografia di Giuseppe MisurielloLa mia foto: Cesare Ferrari
    Fotografia di Cesare FerrariLa mia foto: Luca Corradi
    Fotografia di Luca CorradiLa mia foto: Michael Colosimo
    Fotografia di Michael ColosimoLa mia foto: Fabio Fiorini
    Fotografia di Fabio FioriniLa mia foto: Stefano Mani
    Fotografia di Stefano ManiLaura Villani è la vincitrice de La mia foto, l’iniziativa fotografica lanciata da CityLife Shopping District e National Geographic.
    Fotografia di Laura Villani LEGGI TUTTO

  • in

    Ocean Race, la regata per salvare gli oceani

    National Geographic ha incontrato Anne-Cécile Turner, manager sostenibilità della Ocean Race, per capire il ruolo che uno sport come la vela può avere nella lotta al cambiamento climatico e nella gestione sostenibile degli oceani (spoiler alert: ha lasciato di stucco anche un esperto scafato come l’autore).Una delle grandi ambientaliste di questo secolo, Ellen MacArthur, è una velista, e usa spesso la barca come metafora del pianeta, dove le risorse sono limitate e bisogna adoperarsi per non sprecare nulla. Navigare crea una connessione con il pianeta, ne rivela la necessità di fare da conto con la scarsità di risorse?              

    La vela ha un fortissimo legame con la natura. L’oceano è il nostro “campo da gioco”. Conoscerlo intimamente significa avere una possibilità in più di vincere una regata. Quindi più il team conosce le correnti oceaniche, le previsioni del tempo, la densità salina, più ha la possibilità di vincere la gara. Lo studio però mostra anche come il nostro “campo giochi” sia minacciato dal cambiamento climatico e da un crescente inquinamento delle acque. Più sappiamo, più impariamo, più comprendiamo la posta in gioco. Il mare ha una centralità anche sulla vita terrestre. L’oceano è il nostro sistema di supporto vitale. Senza un oceano sano, l’umanità non può vivere. E non può affrontare la crisi climatica, dato il ruolo centrale che svolge nell’assorbimento della CO2 e delle temperature – ha assorbito oltre il 90 percento del riscaldamento creato dagli esseri umani dagli anni ’70.

    Questo dato è pazzesco

    Il global warming verificatosi negli ultimi 150 anni ha prodotto un surriscaldamento degli oceani pari all’esplosione di una bomba atomica come quella di Hiroshima ogni secondo. Il riscaldamento, però, è accelerato negli ultimi decenni, a causa dell’aumento di emissioni di gas serra, ed attualmente equivale a 3-6 bombe atomiche al secondo. Più del 90% del calore intrappolato dalle emissioni di gas serra sulla Terra è stato assorbito dai mari. Questa grande quantità di energia provoca lo scioglimento dei ghiacci, con il conseguente innalzamento del livello delle acque, e rende più potenti e devastanti gli uragani.

    Si parla tanto del ruolo delle foreste, ma si dimentica il peso che hanno i mari negli equilibri ambientali

    Spesso dimentichiamo che gli oceani forniscono metà dell’ossigeno che respiriamo, grazie al plancton, alle mangrovie, alle alghe come la posidonia. Ci sono piante marine come le fanerogame che sono in grado di catturare CO2 ad una velocità 35 volte superiore rispetto ad una foresta pluviale tropicale. Le mangrovie possono immagazzinare fino a quattro volte più carbonio rispetto alla Terra. Per questo l’Ocean Race che raggiunge un vasto pubblico si pone come piattaforma globale per amplificare il messaggio: possiamo agire per proteggere i nostri mari, possiamo influenzare un cambiamento positivo. LEGGI TUTTO

  • in

    Groenlandia, la temperatura dei ghiacci? Gli scienziati la misurano con la fibra ottica

    Come si è riusciti a scoprire la temperatura precisa dei ghiacci della Groenlandia? Grazie alla fibra ottica. I ricercatori di una squadra guidata dall’Università di Cambridge, infatti, hanno utilizzato il rilevamento a fibre ottiche per analizzare – con le misurazioni più dettagliate mai effettuate – le proprietà della seconda calotta glaciale più grande del mondo. […] LEGGI TUTTO

  • in

    Il futuro del latte? Tra mucche e soia la battaglia è aperta

    LONDRA – “La battaglia per il futuro del latte”. Così il Financial Times definisce la sfida lanciata da sempre più numerosi produttori di latte derivato da piante al latte bovino che l’umanità ha bevuto per millenni. Uno scontro sottolineato dalla sperimentazione avviata nove mesi fa dalla Nestlé in un laboratorio di Losanna, risultata nel lancio […] LEGGI TUTTO