More stories

  • in

    FlashUp Hi Vis, in bicicletta nel traffico m’illumino di Led

    Anche senza bande luminose la visibilità sarebbe assicurata. La FlashUp Hi Vis della Rossini, azienda di Bergamo, è infatti abbacinante. Una giacca tecnica in softshell, tessuto traspirante e resistente all’acqua, per chi lavora nei cantieri, specie quelli su strada. Ma potrebbe tornare parecchio utile anche a chi va in bicicletta o in monopattino e vuole essere altamente visibile. Alla Rossini hanno pensato che le bande rifrangenti non fossero abbastanza e hanno inserito quattro Led prodotti dalla Osram alimentati da una powerbank alloggiata in un taschino interno. Quando li si attiva, ci si trasforma in alberi di Natale water resistant, pronti ad affrontare i potenziali pericoli ma anche gli inevitabili sguardi nel traffico. 

    Sono anni che si tenta di mettere in relazione il mondo dell’abbigliamento con quello della tecnologia di consumo, per ora con risultati alterni. La divisione Jacquard di Google, ad esempio, collabora con marchi come Levi’s, Samsonite, Adidas e Saint Laurent per realizzare giacche e zaini dotati di sensori (quello di Levi’s, invisibile, è interno al polsino) che dialogano con lo smartphone per controllarne alcune semplici funzioni muovendo un braccio o toccando una bretella. 

    La Nadi X ha invece realizzato dei pantaloni per lo yoga che percepiscono, con una certa precisione, se ci sono errori nell’esercizio che stiamo facendo. Poi ci sono i calzini Sensoria, che raccolgono dati mentre corriamo, o i costumi Neviano, che avvertono via app quando i raggi ultravioletti sono in eccesso. Sono tutte prove tecniche di innovazione un po’ acerbe. Molte le potenzialità ma anche tanta strada da fare se si vuol andare oltre l’essere visibili a bordo carreggiata. 
    Sul Venerdì del 12 febbraio 2021

    Argomenti LEGGI TUTTO