in

Tim, la vendita della rete ora convince anche S&P


La cessione di NetCo a Kkr porta in dote a Tim il miglioramento del proprio rating creditizio. Dopo Moody’s, che si era mossa in anticipo un mese fa (prima della chiusura della cessione della rete), anche S&P si muove e alza di due gradini il rating sul gruppo, portandolo quindi a BB dal precedente B+. L’outlook indicato è stabile. Una promozione che riflette il miglioramento del profilo creditizio della tlc italiana. «Riteniamo – argomenta S&P – che Tim manterrà il suo forte posizionamento su mercato domestico e in Brasile» e che la società, a seguito della riduzione dell’indebitamento legata all’operazione, avrà l’obiettivo di «mantenere una leva moderata». L’outlook stabile riflette le attese dell’agenzia di rating statunitense su un turnaround del business domestico «come dimostrano la stabilizzazione della base clienti e dei ricavi medi per cliente, mantenendo al tempo stesso un andamento robusto in Brasile», tali da «migliorare ulteriormente» le metriche creditizie del gruppo nel 2025 e nel 2026. Le altre due grandi agenzie di rating, Moody’s e Fitch, hanno rispettivamente rating Ba3 e BB- su Tim.

A inizio mese Tim ha perfezionato la cessione dell’infrastruttura di rete fissa e delle attività wholesale al consorzio che fa capo al fondo americano Kkr a un valore di 18,8 miliardi di euro (che possono salire a 22 miliardi al verificarsi di alcune condizioni). Tim con quest’operazione riduce il proprio indebitamento finanziario netto di 13,8 miliardi di euro. Ulteriori dettagli sulla cessione della rete arriveranno in occasione della conference call di presentazione dei risultati preliminari del secondo trimestre 2024, in agenda il prossimo 1 agosto.

L’amministratore delegato di Tim, Pietro Labriola (in foto), ha sottolineato nei giorni scorsi come la consistente riduzione del debito, da oltre 20 miliardi a un target di 7,5 miliardi a fine anno, significa avere la capacità di investire per la crescita, senza avere più la necessità di andare sul mercato a rifinanziare il debito.


Fonte: https://www.ilgiornale.it/taxonomy/term/40822/feed


Tagcloud:

”Sono righe dolorose”: Clio MakeUp annuncia la fine del matrimonio col padre delle figlie

Tasse al 5% e agevolazioni: così la Tunisia ha conquistato i pensionati italiani