in

Coppia trovata senza vita a Grosseto, i corpi scoperti dopo giorni



I corpi di due persone sono stati trovati dopo giorni dal decesso, in un casolare in Maremma, nelle campagne di Grosseto.

Secondo la prima ricostruzione delle forze dell’ordine si tratterebbe di due 80enni tedeschi, marito e moglie, probabilmente morti per un’intossicazione da esalazioni di monossido.

Due corpi trovati a Grosseto

Nelle campagne di Grosseto, all’interno di un casolare abbastanza isolato, sono stati rinvenuti i cadaveri di due persone anziane in avanzato stato di decomposizione, infatti il decesso risale ad alcuni giorni fa. Impossibile precisare la data certa a causa dello stato dei corpi.

Si tratta, secondo quanto ipotizzato dai Carabinieri che stanno indagando sulla vicenda, di due anziani di origine tedesca di 80 anni che potrebbero aver perso la vita a causa delle esalazioni di monossido di carbonio.

I coniugi sono stati trovati in un casolare di Boccheggiano nella giornata di ieri e gli agenti supportati dalla Scientifica sono ancora a lavoro in zona per cercare di capire la causa della morte.

I corpi sono stati trasportati in obitorio, dove il medico legale potrà condurre gli esami del caso e fornire risposte agli inquirenti.

Il ritrovamento

La chiamata al 112 è arrivata ieri dai vicini di casa della coppia, i quali erano preoccupati perché da un po’ di tempo non li vedevano in giro e così hanno provato a bussare diverse volte ma senza risposta, quindi hanno pensato di avvisare le autorità.

Gli agenti della compagnia di Montieri sono intervenuti con diverse pattuglie nella zona del casolare, dove la coppia era in vacanza. Con loro c’erano anche i soccorritori del 118, tutti sono entrati in casa dopo aver sfondato la porta ma la scena era terribile, infatti i corpi degli 80enni erano riversi a terra e probabilmente erano lì da giorni.

Non c’è stato nulla da fare e i soccorritori hanno solo potuto accertare il decesso, poi sono stati trasportati presso gli uffici del medico legale per l’autopsia disposta dall’autorità giudiziaria.

Gli inquirenti hanno ascoltato i vicini di casa ma non hanno carpito informazioni utili alle indagini. Secondo le prime informazioni la morte risalirebbe a giorni fa e si pensa alle esalazioni del monossido di carbonio, per confermare questa ipotesi però si attende l’analisi da parte dei tecnici dell’Arpa per il controllo della qualità dell’aria, in modo da capire se ci sono ancora residui del gas tossico.

L’ambiente veniva scaldato con una bombola e anche per cucinare si utilizzava questo metodo, ecco perché questa è l’ipotesi della causa delle morti. Le indagini sono solo all’inizio e sono affidate alla Procura di Grosseto.

I Carabinieri hanno avvisato i familiari che si trovavano in Germania e il figlio è subito partito in direzione della città toscana. Una tragedia familiare con i contorni tutti da chiarire, una morte orribile che purtroppo colpisce tanti anziani, ovvero quella in solitudine, dove le salme vergono scoperti dopo giorni o anche settimane.

Gli altri anziani morti in solitudine sono molti ma in realtà questo caso è diverso perché la coppia si trovava in Italia per un periodo di vacanza, tuttavia in molti si chiedono come sia possibile non accorgersi che qualcosa non va, specialmente chi è abituato ogni giorno a fare una telefonata ai genitori anche solo per chiedere ‘Come va?’.

Tanti giudicano anche questa tragedia puntando il dito verso i familiari ma in realtà si è trattata di una tragica fatalità, forse un guasto difficile da prevedere. Si attendono i risultati della Scientifica che sta effettuando i rilievi nel casolare che ora è sequestrato e quelli del medico legale per chiarire la vicenda.


Fonte: https://www.nanopress.it/s/cronaca/feed/


Tagcloud:

Bianca Balti in tv: ”Ho provato tutte le droghe, ho smesso quando non volevo più vivere”

Migranti, naufragio a Crotone: 72 le vittime, trovate una bimba e una donna