in

Le Borse di oggi 4 agosto. Listini Ue in cauto rialzo, riflettori su trimestrali e Taiwan

MILANO – Le tensioni al largo di Taiwan, con le esercitazioni militari cinesi in seguito alla visita della speaker della Camera Nancy Pelosi, non impensieriscono troppo i mercati. Questa mattina le Borse europee ripartono in territorio positivo. Milano sale dello 0,32%, Francoforte sale dello 0,3% e Parigi dello 0,16%. Solo Londra resta indietro e flette dello 0,16%. Tiene anche l’Asia, con i listini cinesi poco mossi e Tokyo che chiude a +0,69%.

Timestrali sempre sotto i riflettori, con il Credit agricole che ha registrato un utile di 2,8 miliardi nei primi sei mesi. A Milano da seguire le banche, a partire da banco Bpm che ha diffuso i conti ieri a Borsa chiusa, e Tim. Sul fronte dell’energia, poco mosso il petrolio con il Brent a 96,77 dollari. Scende del 4% il prezzo del gas a 191 euro al mwh.

09:02

Euro piatto sul dollaro

L’euro apre piatto nei confronti del dollaro, con il cambio a 1,0158. La divisa comune europea guadagna sullo yen, con il cambio a 136,33, in salita dello 0,24%, mentre è in parità con la sterlina britannica a 0,8364. Il cambio dollaro/yen invece è in favore del biglietto verde a 134,18 con una crescita dello 0,26%.

09:01

Lo spread apre in calo

Avvio senza grandi scosse per lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni: il differenziale ha aperto a 211 punti base rispetto ai 213 della chiusura di ieri. Il rendimento del prodotto del Tesoro è al 2,97%.

08:37

Germania, lieve calo degli ordini all’industria

I nuovi ordini nel settore manifatturiero in Germania a giugno 2022 sono in calo dello 0,4% sul mese precedente, del -9% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Lo riferisce Destatis, l’ufficio federale di statistica tedesco.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml


Tagcloud:

Il sondaggio Demos: l’avanzata di Fdi e Pd nell’Italia orfana di Draghi e in ansia per il carovita

Cinghiali, mappatura della specie: “In Italia sono 2,3 milioni, serve una nuova legge”