in

Mattarella al Quirinale, salta il trasloco nella casa al Pinciano

Settimane, interi mesi di scouting. Poi la scelta: un appartamento al Pinciano. Quartiere della Roma bene a due passi da villa Borghese, non troppo lontano dal centro storico e dai Parioli. Così, a inizio novembre, il presidente Sergio Mattarella aveva lanciato un messaggio piuttosto chiaro ai partiti: “Non penso al bis”. L’appello al complicatissimo mercato immobiliare della capitale, il trasloco dal Quirinale a una casa da semplice civile, come simbolo della fine di un’era. Ora, però, all’orizzonte si staglia un clamoroso dietrofront.

Mattarella trova casa a Roma, firmato il contratto di affitto ai Parioli: Quirinale addio

12 Novembre 2021

Alla fine ad aver ragione potrebbe davvero essere Federico Palmaroli. La sintesi dell’umorista, autore de Le più belle frasi di Osho, pare più che efficace. Una profezia, perché è di giovedì la foto-vignetta in cui Mattarella pare guardare dritto nell’obbiettivo un bel po’ scocciato. Calata romana: “Guarda si questi nun me fanno perde la caparra de casa nova, eh”. La battuta non si allontana troppo dalla realtà: il Capo dello Stato aveva appena completato il trasloco e stava iniziando ad arredare il suo nuovo alloggio. A 80 anni era pronto a battezzare una nuova vita. Lontano dai palazzi, più vicino alla famiglia. Ma il Quirinale chiama di nuovo.

Il nuovo appartamento, più piccolo rispetto ai 120 metri quadrati in cui Mattarella ha vissuto in via della Libertà a Palermo, ora è di nuovo in ballo. L’anticipo è stato versato, i facchini sono già stati immortalati sotto il peso degli scatoloni. Eppure il nuovo alloggio romano del presidente della Repubblica, tre finestre e un balconcino con affaccio sugli alberi spogliati dall’inverno, adesso può tornare in affitto.

Difficile che la nuova casa possa interessare alla figlia Laura, che ha aiutato il padre nella ricerca ma abita già in zona. Più facile immaginare che quello di ieri sera – Mattarella, a voto in corso a Montecitorio, è sceso da casa per montare sull’auto con la scorta – possa essere stato l’ultimo saluto a un quartiere in realtà ancora tutto da scoprire. Forse un arrivederci. Appuntamento, chissà, tra sette anni


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

Mattarella, il secondo presidente più votato

Quarantene a scuola, discoteche, mascherine e Green Pass: le nuove regole in arrivo a febbraio