in

Mantova: 39enne minaccia la moglie con coltello e bombola di Gpl | Arrestato



Aveva architettato tutto per uccidere sia la sua compagna che il figlio. Si era anche armato di coltello per compiere l’omicidio. Ma lei è riuscita a fuggire.

I Carabinieri che sono intervenuti hanno evitato il peggio. Il tutto è successo in provincia di Mantova.

Mantova: minaccia moglie e figli con un coltello

Tutto era stato pensato e preparato nei minimi dettagli, anche il coltello per uccidere. Questo era l’intento di un uomo di 39 anni che, in provincia di Mantova, aveva intenzione di uccidere sia la moglie che i tre figli, tutti minorenni. L’aveva minacciata e, aveva anche preparato e messo una bombola di Gpl in casa, dicendo che l’avrebbe fatta saltare in aria.

L’aveva piazzata proprio in soggiorno, togliendo anche la valvola di sicurezza. Tutto era studiato nei suoi piani. Ma cosa è successo effettivamente? Siamo a Quistello, in provincia di Mantova. Qui un uomo di 39 anni vive con sua moglie e i suoi figli.

Dopo l’ennesima lite fra i due, l’uomo avrebbe deciso di passare all’azione. Si è armato di un grosso coltello da cucina, avrebbe poi posizionato in soggiorno la bombola di gas e da lì, la minaccia di uccidere tutti. Ma la moglie dell’uomo ha capito tutte le sue intenzioni, ha preso i figli ed è scappata via a piedi.

Con il suo cellulare ha allertato i carabinieri del 112. L’uomo, però, stando alla prima ricostruzione fatta dalle Forze dell’Ordine, non si è arreso e, nonostante le minacce fatte a casa, ha preso la sua auto ed ha seguito la moglie ed i figli che erano a piedi, tentando anche di investire lei più volte.

La donna scappa di casa e chiama i Carabinieri

L’intervento dei Carabinieri, chiamati dalla donna, ha evitato che finisse tutti in tragedia. La donna e i suoi figli sono stati messi in salvo mentre l’uomo, in evidente stato di alterazione, avendo assunto alcool, è stato arrestato. Contro di lui vi sono accuse come quella di maltrattamenti in famiglia, tentato omicidio, guida in stato di ubriachezza e porto abusivo di oggetti che possono uccidere.

L’arresto del 39enne è stato, anche, convalidato dal Gip della Procura di Mantova. Il tutto, visto che le indagini stanno continuando per capire l’esatta dinamica di quello che è accaduto, è partito da una lite fra i due coniugi.

Quando lei ha visto il marito brandire il grosso coltello da cucina ma, soprattutto, portare in soggiorno la bombola di Gpl e togliere, a questa, la valvola di sicurezza, non c’ha pensato due volte a scappare e a mettere in salvo, in primis, i tre figli piccoli.

Lui non si è arreso, purtroppo e, nonostante fosse in evidente stato di ebbrezza, è salito in macchina e li ha seguiti, cercando anche di investire la donna che, fortunatamente, con prontezza di riflessi, ha subito allertato i Carabinieri che, nel giro di poco tempo, sono intervenuti ed hanno evitato il peggio, arrestato l’uomo e salvando la donna e i bambini.

Ora l’uomo è in carcere con varie accuse a suo carico.


Fonte: https://www.nanopress.it/s/cronaca/feed/


Tagcloud:

Tiziano Ferro e il ruolo di padre: ‘Non abbiamo una tata fissa, ho sposato il tour per stare con Margherita e Andres’

Puglia, incidente elicottero | L’ipotesi dell’impatto con un drone