in

Barletta, furto alle poste: auto in fiamme e malori tra gli anziani



Un vero e proprio assalto alle poste di Barletta, che alcuni ladri hanno deciso di colpire nel giorno del pagamento delle pensioni.

Si parla di bottino da capogiro per i ladri che hanno letteralmente seminato il panico alle poste di Barletta. Colpito il portavalori davanti le poste, mentre i banditi dopo aver messo a segno il colpo hanno deciso di dare fuoco a un’auto. Attacco alle 9 di questa mattina in pieno centro storico.

Barletta, paura alla sede delle poste: fiamme davanti all’ingresso

Paura questa mattina a Barletta a causa di una violenta rapina. Un gruppo di ladri armati, composto almeno da quattro persone, ha bloccato il passaggio di un portavalori assaltandolo davanti alla sede centrale delle poste della città, in pieno centro storico. La scena cruenta, davanti a tanti anziani che oggi si erano recati negli uffici delle poste per ritirare le loro pensioni. Una grande coda di persone di cui alcune molto anziane, le quali, alla vista della rapina spaventandosi hanno anche accusato dei malori.

L’episodio intorno alle 9 accanto al mercato rionale in via Canne – zona frequentatissima della città –  quando gli uomini armati hanno di fatto bloccato la via di fuga del portavalori, dando fuoco a un’auto e riuscendo a fuggire anche con un grosso bottino.

Scene da Far West, titolano i quotidiani locali che hanno riportato anche le immagini della via bloccata e dell’auto in fiamme, tra lo choc generale dei passanti e dei testimoni. 

Il quartiere Settefrati di Barletta si è infatti riversato per strada nei momenti subito successivi alla rapina. L’ufficio postale è andato nel panico mentre il gruppo di malviventi – al momento si pensa composto da un massimo di 6 persone – era intento nel derubare il portavalori della IVRI Sicuritalia che da poco si era accostato davanti l’entrata delle poste.

Barletta, colpo riuscito: intervento sul posto anche del 118

E il colpo sembra essere perfettamente riuscito. Pare che i rapinatori siano riusciti a darsi alla fuga a piedi con una grossa cifra di denaro, proprio dopo aver incendiato la loro auto posizionata lungo la strada per impedire l’inseguimento da parte delle forze dell’ordine.

Sul posto anche i vigili del fuoco, per domare le fiamme, e i carabinieri che hanno effettuato i rilievi del caso e adesso stanno indagando sulla banda di rapinatori. In questo momento i ladri risultano ancora a piede libero.

Il minifurgone Doblò è stato avvolto dalle fiamme mentre il fumo nero è stato ben visibile anche dalle zone vicine alla sede centrale delle poste. Un vero incubo per i presenti. Alcuni hanno anche accusato dei malori, ed è stato necessario l’intervento da parte del 118.


Fonte: https://www.nanopress.it/s/cronaca/feed/


Tagcloud:

Percorre 35 km per portare fiori sulla tomba della bisnonna: ore di apprensione per il piccolo Giovanni

Trieste: chiede auto all’amico e scappa in Francia, rintracciato dopo 5 anni