in

Biodiversità e uso dell'acqua in agricoltura, ecco i vincitori del Bologna Award

Hanno messo al centro delle loro ricerche lo spreco alimentare, il suo impatto sul sistema economico e sulla produzione agroalimentare: per questo  Lea Nicita e Alessandro Matese saranno premiati domani con il Bologna Award 2021 per lo sviluppo sostenibile nella produzione agroalimentare. Le loro ricerche, è la motivazione del premio, aprono nuove e concrete opportunità di rafforzamento della resilienza agricola di fronte al cambiamento climatico. Il Bologna Award alla carriera va invece allo scienziato e accademico William H. Meyers, professore emerito all’Università del Missouri, ispiratore della visione internazionale sui temi dell’impatto economico e ambientale dello spreco alimentare, una visione fatta propria da Last Minute Market, dalla campagna Spreco Zero e dall’Osservatorio Waste Watcher International. Il Bologna Award ha come obiettivo appunto la condivisione dei saperi per lo sviluppo sostenibile, anche e soprattutto in agricoltura ed è promosso da Caab, Centro Agroalimentare di Bologna in sinergia con Fondazione Fico. Il premio è alla 6^ edizione, che si svolgerà a Bologna in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione, domani e sabato.

Agricoltura

Quanto inquina davvero la nostra tavola? Nel piatto il 35% dei gas serra

di

Mariella Bussolati

14 Settembre 2021

Il tema di Bologna Award 2021 è “Sharing. Condivisione è sostenibilità” e i vincitori designati dalla Giuria della 6^ edizione – guidata dall’agroeconomista e divulgatore scientifico Andrea Segrè, presidente CAAB e Fondazione Fico – sono espressione della ricerca avanzata a livello mondiale in tema di produzione agroalimentare sostenibile e resiliente ai cambiamenti climatici in corso. In particolare, gli studi di Lea Nicita, portati avanti a Yale School of the Environment, evidenziano l’importanza e il valore intrinseco, anche economico, della biodiversità per la produzione agroalimentare. Maggiore biodiversità nei terreni agricoli significa maggiori “servizi ecosistemici” e maggiore resilienza al cambiamento climatico. Nicita, che è anche ricercattrice associata presso il Centro euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici con i suoi studi dimostra che preservare la biodiversità permette di incidere sugli aspetti economici della produzione: una stima essenziale per determinare le policies e gli interventi normativi a rafforzamento della biodiversità.

Alessandro Matese è stato premiato in particolare per il progetto di ricerca internazionale Dati, sostenuto dal programma d’azione Ue Euro-Mediterranea, Prima 2020. Dati sperimenta tecnologie e metodologie di agricoltura digitale per ottimizzare la gestione dell’irrigazione in base alle reali esigenze delle colture, e si focalizza sul’uso razionale della risorsa idrica nel contesto dell’agricoltura mediterranea. «Bologna Award – sottolineano le motivazioni — premia l’efficacia del progetto nell’individuazione delle strategie di adattamento ai cambiamenti climatici attraverso l’agricoltura digitale e di precisione e le tecnologie di monitoraggio, come i droni con sensore, capaci di restituire con precisione chirurgica lo stato di idratazione delle piante, prevenendo lo spreco idrico fino al 15/20 % dell’acqua precedentemente impiegata».

La cover

Mettiamo a dieta il pasto dei ricchi

di

Luca Fraioli

02 Settembre 2021

«Bologna Award è una bussola, un indicatore importante per il futuro dell’agricoltura sostenibile – spiega il presidente Caab e Fondazione Fico Andrea Segrè – Da sei anni la città del cibo, Bologna, nella Giornata mondiale dell’Alimentazione diventa città della ricerca scientifica per lo sviluppo sostenibile dell’agricoltura. I vincitori 2021 confermano questa straordinaria vocazione e l’attualità di un riconoscimento strettamente legato alle strategie utili per affrontare il cambiamento climatico già in corso e guardare con progetti concreti agli Obiettivi 2030».


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/ambiente/rss2.0.xml


Tagcloud:

Valentino Rossi, festa di compleanno per i 28 anni di Francesca Sofia Novello incinta: foto

Il principe William sul clima: “Il turismo spaziale distrae: la priorità è salvare la Terra”