in

Le Borse di oggi, 3 maggio. Listini in cauto rialzo, record Pmi in Europa

MILANO – Ore 10:10. Le Borse europee aprono in lieve rialzo in una giornata a scambi ridotti, con Londra chiusa per festività. A Francoforte il Dax avanza dello 0,82%, a Parigi il Cac 40 sale dello 0,6%. A Milano l’Ftse Mib segna +0,88%.

E’ stata una giornata a mezzo servizio anche in Asia, dove gli scambi sono andati avanti a ritmo ridotto con Giappone e Cina chiuse per festa. Gli investitori, annota l’agenzia finanziaria Bloomberg, sono impegnati a soppesare il rischio che l’inflazione prenda quota a fronte di un recupero economico che potrebbe esser più veloce di quanto previsto poche settimane fa e che mette le Banche centrali nella condizione di iniziare a ripensare le proprie politiche monetarie. Oggi, indicazioni importanti sono arrivate dall’attesa lettura degli indici Pmi sul manifatturiero: gli indicatori che, attraverso l’intervista ai direttori degli acquisti delle imprese, anticipano l’andamento dell’economia. Il Pmi manifatturiero nell’Eurozona è salito a 62,9 punti dai 62,5 di marzo raggiungendo il livello maggiore mai registrato sinora. Molto positivo anche il dato italiano, salito ad aprile a 60,7 punti, da 59,8 precedenti, mettendo a segno anche in questo caso i risultati migliori mai registrati dall’avvio di questo tipo di indagine. Incoraggiante, anche se in lieve calo, anche il dato tedesco. In Germania l’indicatore calcolato da Ihs Markit è sceso a 66,2 punti dai 66,4 di marzo, in discesa rispetto al mese precedente ma registrandi la seconda lettura più alta dall’inizio della serie nel 1996.

Intervista a Luis de Guindos, vicepresidente della Bce: “L’economia sta migliorando. Se accelera, potremo cominciare a pensare a un rientro graduale dall’emergenza anche dal lato della politica monetaria”.

dalla nostra corrispondente

Tonia Mastrobuoni

03 Maggio 2021

In Asia, vista come detto l’operatività ridotta per la chiusura di Tokyo e Piazze cinesi, si segnala che alla Borsa di Hong Kong l’indice Hang Seng scende dell’1,48% a 28.300,52 punti, con i titoli finanziari che hanno guidato lo slittamento. Le azioni di Singapore, Malesia e India sono scese tra lo 0,8% e l’1,3%: a spaventare la violenza della seconda ondata di Covid. In India in particolare il Nifty 50 perde lo 0,64%.

Dal lato macroeconomico, in attesa degli indici Pmi si segnala che a marzo scorso le vendite al dettaglio tedesche sono salite del 7,7% su mese e dell’11% su anno. Il risultato congiunturale è nettamente più alto delle previsioni che indicavano una crescita per marzo del 2,6% su mese.

Lo spread tra Btp decennali e omologhi Bund tedeschi apre stabile a 106 punti. Il rendimento dei Buoni italiani sale allo 0,846%. Apertura poco mossa per l’euro sopra 1,20 dollari. La moneta unica passa di mano a 1,2018 dollari. Euro/yen in rialzo a 131,71 e dollaro in salita sullo yen a 109,59.

Nuovo boom dell’Ethereum, che è volato al nuovo record di sempre, superando per la prima volta in assoluto i 3000 dollari. La criptovaluta ha esteso il rally della scorsa settimana, scatenato da alcune indiscrezioni secondo cui la Banca europea degli investimenti (Bei) sarebbe prossima a emettere un bond digitale da due anni, del valore di 100 milioni di euro, sulla rete blockchain della moneta digitale. Nelle contrattazioni dei mercati asiatici, l’ethereum è volato fino a 3.026 dollari, in rialzo di oltre il 2,5%: dall’inizio dell’anno ha guadagnato il 300% circa, decisamente oltre il rally del 95% del Bitcoin.

Il petrolio procede in calo sui mercati asiatici sulla scia della devastante seconda ondata di coronavirus in India che ha tagliato la ripresa della domanda di greggio, compensando l’ottimismo delle stime di un forte rimbalzo nei paesi sviluppati e in Cina nella seconda metà dell’anno. I future sul Wti scendono dello 0,39% a 63,33 dollari al barile, quelli sul Brent del Mare del Nord cedono lo 0,40% a  66,49 dollari al barile.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml


Tagcloud:

Dai tumori ai virus,un solo test per diagnosi più precise

La Luna protagonista del cielo di maggio