in

Le Borse di oggi, 25 novembre. Listini Ue poco in cauto rialzo: fari punti sulle misure anti-contagio

MILANO – Le Borse europee chiudono poco mosse con l’attenzione puntata alle misure messe in campo dai Paesi per contrastare la nuova ondata di contagi e mettere al riparo le feste natalizie da una nuova emergenza. Anche l’Italia, tra i più avanti in Europa per tasso di vaccinazione, ha messo in campo ieri una stretta per i non vaccinati in vigore dal prossimo 6 settembre.

Il timore dei mercati è che nuove restrizioni possano rallentare la solida ripresa economica che ha sta caratterizzando l’intera Eurozona. In Germania, alle prese con una delle accelerazioni più preoccupanti sul fronte dei decessi, il dato di crescita sul Pil del terzo trimestre è stato rivisto al ribasso, da 1,8% a +1,7%, con la crescita tendenziale confermata invece al 2,5%. In peggioramento anche il dato Gfk, più aggiornato, sulla fiducia dei consumatori, in calo a -1,6, al livello più basso da sei mesi.

L’Europa chiude come detto poco mossa: Milano cede lo 0,04%, Francoforte cresce dello 0,24%, Londra dello 0,32% e Parigi dello 0,42%. A Piazza Affari in buon rialzo Tim, che si allinea temporanemante al prezzo Opa messo sul piatto nell’offerta di Kkr salvo poi ridiscendere nel corso della giornata.  In asia Tokyo ha scontato positivamente la fase di indebolimento dello yen recuperando parte del terreno perso nella seduta di ieri chiudendo a +0,67%. Break giornaliero per Wall Street, chiusa per le festività del Thanksgiving day

Tra le valute, chiusura in calo per l’euro che si muove in zona 1,1208 dollari e 129,31 yen. Stabile a 115,36 il cambio tra il biglietto verde e la divisa giapponese.

Ancora in calo il prezzo del petrolio, con i merati che guardano alle possibili mosse dell’Opec dopo che gli Usa e altri paesi hanno coordinato il rilascio delle riserve strategiche. Nel pomeriggio i contrastti sul Wti ondaggiano a quota 78 dollari, querlli sul Bren t vincino a 82 dollari al barile.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml


Tagcloud:

Pasta e dolci Made in Italy tagliano emissioni e spreco d'acqua

Addio al costituzionalista Beniamino Caravita