in

Contributi agricoli, con quante giornate raggiungo l'anno?

Gentile lettore,

Il requisito dell’annualità di contribuzione è soddisfatto con 270 giornate annue di contribuzione effettiva, volontaria o figurativa. Fa eccezione la pensione anticipata, per la quale l’annualità, ai soli fini del diritto, è realizzata con 156 giornate. I contributi agricoli valgono ai fini del diritto e della misura della pensione. Nel caso di una pensione liquidata completamente a carico dell’assicurazione generale obbligatoria, i contributi agricoli versati o accreditati per periodi anteriori al 1° gennaio 1984, in numero inferiore a 270 giornate per anno, sono soggetti a una rivalutazione (in misura pari a 2,6 per gli uomini e a 3,86 per le donne e i ragazzi). La rivalutazione non sarà operata in caso di cumulo ex L. 228/2012 con altre gestioni. A seconda della localizzazione cronologica dei contributi, potrà operare anche il trasferimento delle eccedenze annuali nonché la rivalutazione di 0,33 o 0,5 (a seconda della età al momento del lavoro agricolo come operaio a tempo determinato, come specificato dalla Circolare Inps n. 185/1994).


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml


Tagcloud:

Alena Seredova contro chi non si vaccina: 'Mi fanno girare le scatole perché…'

Flavia Vento furiosa: 'Per 5 mesi pensavo di stare parlando in chat con Tom Cruise, poi…'