in

Classifica Forbes, nel 2020 della pandemia è nato un nuovo miliardario ogni 17 ore. Il patrimonio dei Paperoni vola a 13.100 miliardi

MILANO – L’anno della pandemia ha generato un nuovo miliardario ogni 17 ore. Non sono mai stati così tanti i nuovi ingressi nella tradizionale classifica di Forbes appena aggiornata dalla rivista americana, in una edizione che segna una sfilza di record: quotazioni azionarie in volo, sbarchi in Borsa da primato hanno potuto di più di una contrazione delle economie senza pari in tempo di pace. Nella lista delle persone più ricche al mondo ci sono ora 2.755 nomi, con 493 nomi nuovi di billion dollar people. Nel complesso, la somma dei loro patrimoni è di 13.100 miliardi di dollari: 8mila miliardi in più del totale della classifica 2020.

Il numero di miliardari (la linea rossa, scala dx) e il valore aggregato dei loro patrimoni (le barre, scala sinistra) nel grafico di Forbes 

La top five vede Jeff Bezos confermarsi in vetta per il quarto anno consecutivo con un patrimonio di 177 miliardi, in crescita di ben 64 miliardi di dollari. Alle sue spalle però il nuovo preme: ha il viso di Elon Musk, che dal numero 31 è balzato alla piazza d’onore con una fortuna di 151 miliardi frutto di un incremento di oltre 126. D’altra parte, le azioni della sua Tesla hanno messo insieme un guadagno di oltre settecento punti percentuali nell’anno del Covid. Alle loro spalle, Bernard Arnault di Lvmh resta al numero tre della classifica seguito da Bill Gates al numero quattro. Chiude la top five Mark Zuckerberg segnando così un altro momento storico: in più di un ventennio è la prima volta che Warren Buffett siede fuori dai magnifici cinque.

Calcola il tuo stipendio giusto

Come segnala Forbes, tra i nuovi miliardari 210 vengono dalla Cina o da Hong Kong, 98 dagli Stati Uniti. La new entry più in alta in classifica, con 38,2 miliardi di dollari, è Miriam Adelson, del Nevada, che ha ereditato l’impero dei casinò del marito, Sheldon Adelson, morto a gennaio. Altri nuovi ingressi degni di nota sono quelli del produttore di film e programmi televisivi Tyler Perry, della co-fondatrice della app di incontri Bumble, Whitney Wolfe Herd (la più giovane miliardaria self-made al mondo), e dell’europeo Guillaume Pousaz, fondatore della società di pagamenti Checkout.com. Altre 250 persone che erano uscite dalla lista in passato sono ricomparse.

La Top Ten dei Paperoni di Forbes, edizione 2021
RankNomePatrimonio (mld $)Fonte di ricchezzaResidenza
1Jeff Bezos177AmazonSeattle
2Elon Musk151Tesla, SpaceXAustin, Texas
3Bernard Arnault150LussoParigi
4Bill Gates124MicrosoftMedina, Washington
5Mark Zuckerberg97FacebookPalo Alto, California
6Warren Buffett96Berkshire HathawayOmaha, Nebraska
7Larry Ellison93SoftwareLanai, Hawaii
8Larry Page91,5GooglePalo Alto, California
9Sergey Brin89GoogleLos Altos, California
10Mukesh Ambani84,5VarieMumbai, India

Tra i Paperoni di questa edizione, si registra un altro record con 1.975 “self-made billionaires”, ovvero che si sono costruiti la loro fortuna da soli. Ci sono 328 donne, in crescita dalle 241 del 2020 (Kim Kardashian West entra ufficialmente nella classifica). L’Asia-Pacifico ha il maggior numero di miliardari, 1.149, seguiti dagli Usa con 724 e l’Europa a quota 628.

Il dettaglio italiano della classifica vede Leonardo Del Vecchio al 62esimo posto con oltre 25 miliardi di patrimonio, poi Massimiliana Landini Aleotti, Giorgio Armani, Silvio Berlusconi, Giuseppe De’ Longhi, Gustavo Denegri, Patrizio Bertelli e via dicendo. Giovanni Ferrero (con 35,1 miliardi) diventa il più ricco del Belgio dove ha messo la residenza e per lo stesso cambio (verso la Svizzera) sono usciti dalla classifica anche i fratelli delle caramelle Perfetti. Stefano Pessina (farmacie Walgreens Boots Alliance) ha spostato invece la residenza a Monte Carlo, diventando il terzo più ricco. Nel complesso i miliardari censiti in Italia sono 46 per circa 150 miliardi aggregati.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml


Tagcloud:

Covid, a Barletta la polizia interrompe festa in casa con dj: multati 12 ventenni

Tumore del seno, due 'interruttori' ne spengono il motore