in

Riace, l'ex sindaco Pisapia è il nuovo avvocato di Mimmo Lucano

Sarà l’ex sindaco di Milano, oggi eurodeputato, Giuliano Pisapia, il nuovo avvocato difensore di Mimmo Lucano. Insieme all’ex sindaco di Riace, Pisapia era ieri in aula a Locri, dove ha presenziato alla prima udienza del processo che da tempo vede Lucano imputato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e per quel “modello Riace” che ha fatto scuola nel mondo ma la procura di Locri ha letto come associazione a delinquere.

“Il dibattimento è iniziato nel giugno 2019 con numerose udienze. Sto esaminando gli atti processuali” ha commentato ieri il nuovo legale dell’ex sindaco di Riace, che sul processo e la posizione del suo nuovo assistito ha preferito non sbilanciarsi.

Riace, dove l’Italia processa se stessa

05 Maggio 2019

Una nomina a sorpresa, ma solo fino ad un certo punto. Già all’inizio delle disavventure giudiziarie di Lucano, dallo studio milanese di Pisapia erano arrivati segnali di disponibilità ad una assistenza legale. E quello di Lucano, per anni simbolo di accoglienza e integrazione, finito a processo proprio per quel “sistema Riace” che ha reso un modello il piccolo borgo della Locride, è un caso in linea con quelli per cui Pisapia già in passato ha battagliato in aula.

Legale di Abdullah Öcalan durante la sua permanenza in Italia e fra i primi a battersi contro la sua estradizione, da avvocato ha assistito anche famiglia di Carlo Giuliani, parte civile nel processo seguìto ai fatti del G8 di Genova del 2001 e il comandante partigiano Germano Nicolini, ingiustamente condannato per l’uccisione di Don Pessina e riabilitato al termine del processo di revisione. “Ma ho anche continuato a seguire i casi di emarginazione, tossicodipendenza, che non finiscono sulle prime pagine dei giornali” spiega sul suo sito.

“Nei giorni scorsi – ha detto ieri alla stampa locale Pisapia – mi è stato richiesto di assistere Mimmo Lucano. Ho dato la mia disponibilità anche perché ero stato a Riace e avevo apprezzato l’accoglienza e la volontà di integrazione”. Ma non sarà da solo a gestire la difesa. Accanto a lui ci sarà Andrea Daqua, nel collegio difensivo di Lucano fin dall’inizio delle sue disavventure giudiziarie, ma rimasto solo dopo l’improvvisa morte dell’altro storico avvocato dell’ex sindaco di Riace, Antonio Mazzone.  


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

Anche le staminali hanno bisogno della dieta giusta

Paura ad Amalfi, frana il costone di Vagliendola. Costiera isolata