in

Green pass: protesta in centro a Firenze, scattano le denunce per mancato preavviso

Sono una decina le persone che saranno denunciate dalla digos della questura di Firenze per la manifestazione contro il Green pass svoltasi sabato scorso in piazza della Signoria. Il reato contestato è quello di manifestazione non preavvisata. Secondo quanto appreso, si tratterebbe di coloro che avrebbero condotto e gestito l’evento – organizzato senza inviare alcun preavviso alla questura -, fornendo ad esempio l’impianto acustico e prendendo per primi la parola al megafono.

Firenze, l’orrore delle stelle gialle alla protesta No green pass, l’assessora: “Inaccettabile il paragone con il nazismo”

di

Marco Preve

25 Luglio 2021

Non sarebbero stati invece identificati al momento gli ideatori della protesta, indetta a livello nazionale attraverso un tam tam sui social, su Whatsapp e su Telegram. A una delle persone identificate sarebbe contestato anche il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Sempre sabato a Firenze, nei giardini della Fortezza da Basso, si è svolta un’altra manifestazione contro il Green pass, regolarmente preavvisata alla polizia.

Il presidente Giani

“C’è stata una manifestazione di ‘no-vax’? Sento proprio inutile commentarle, gli facciamo solo pubblicità”. Lo ha affermato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, rispondendo a una domanda sulla manifestazione contro il Green pass di sabato scorso a Firenze. Giani ha parlato a margine della presentazione del programma di iniziative per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.Rispondendo a chi gli chiedeva dell’andamento delle vaccinazioni, il governatore toscano ha dichiarato che “in questi giorni, rispetto alle polemiche che ci sono, il vaccino sta dimostrando di essere l’unico vero antidoto e metodo di contrasto. Abbiamo ormai 3,850 milioni di vaccini somministrati, continuiamo su questa strada: l’appello a tutti è a prenotarsi o ad utilizzare il canale rapido del ‘last minute’ che abbiamo messo a disposizione. Ci sono 25mila vaccini in più in Toscana rispetto a quelli prenotati, utilizzateli attraverso il ‘last minute'”.Il Green pass per prendere gli autobus può essere “sicuramente” un aiuto anche per la ripartenza scolastica, secondo Giani, ma “è evidente che in questo momento l’elemento fondamentale è ciò che può stimolare il green pass, ovvero il vaccino”.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

Renzi: “Il Pd smetta di inseguire Fedez e i Cinque stelle e lo sosterremo. Anche a Siena su Letta”

Agenas, crescita ricoveri e terapie intensive più alta al Sud