in

Covid, l'ex Divinae Follie di Bisceglie si candida per il test di giugno e varare il protocollo sicurezza

Le discoteche pugliesi si dicono pronte ad aprire in sicurezza e chiedono di poter fare un test da svolgersi a giugno nell’ex Divinae Follie di Bisceglie. L’iniziativa è di Roberto Maggialetti, titolare del Df disco di Bisceglie, che “a seguito dei test svoltisi ad Amsterdam, Barcellona e Liverpool” propone di “provare una ripartenza, seguendo il protocollo integrativo prevenzione del Covid-19 nelle imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo a tutela dei lavoratori, degli imprenditori e consumatori presentato da Silb e Movimento Impresa”.

In discoteca senza distanza (ma con mascherina): il piano anti Covid delle imprese da ballo

03 Maggio 2021

L’obiettivo è “creare dei locali Covid free – spiega – che tutelino sia i lavoratori che gli utenti finali. In questo modo, sulla scia di altre città europee vogliamo provare a ripartire”.

In discoteca ai tempi del Covid: tamponi, ticket elettronici e percorsi separati

di

Cenzio Di Zanni

03 Maggio 2021

La proposta di un test da fare a giugno nella discoteca del Nord Barese sarà illustrata nel tavolo tecnico per l’intrattenimento in Puglia chiesto dai gestori dei locali di intrattenimento. Il test prevede “tamponi rapidi per tutti i clienti, presidi sanitari allestiti all’esterno dei locali in grado di effettuare tamponi rapidi di ultima generazione per i clienti prima e dopo l’evento, l’acquisto del biglietto online con indicazione dei dati per il tracciamento, porte aperte a chi è in possesso del patentino vaccinale, o attestazione di negatività con l’utilizzo del tampone rapido effettuato non oltre 36 ore prima dell’evento, sanificazione continua degli ambienti”.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

Vaccini anti-Covid, piove oro su Big Pharma: Pfizer rivede al rialzo le vendite del 70%

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 4 maggio:9.116 nuovi casi e 305 morti