in

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 24 novembre: 12.448 nuovi casi e 85 morti

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 12.448 nuovi casi di coronavirus e 85 morti. In aumento i ricoveri (+32) e le intensive (+13). Con 562.505 tamponi effettuati la positività sale al 2,2%. Sono i dati che emergono dal bollettino quotidiano sulla diffusione del Covid-19 in Italia stilato dal ministero della Salute.

I 12.448 positivi al Covid individuati nelle ultime 24 ore rappresentano il numero più alto dallo scorso 1 maggio, quando furono 12.964. Mentre per trovare un numero di morti superiore agli 85 registrati nelle ultime 24 ore bisogna risalire al 10 giugno (88).

Salgono gli attuali positivi al Covid in Italia nelle ultime 24 ore, passati dai 2.996 di ieri agli odierni 4.807: il totale delle persone oggi alle prese con il virus è di 159.317 di cui 154.115 in isolamento domiciliare.

VALLE D’AOSTA

Nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta sono stati rilevati 36 nuovi casi positivi al Covid-19. Tredici i guariti. I contagiati attuali sono 466, di cui tredici ricoverati all’ospedale Parini (due in terapia intensiva). E’ quanto si legge nel bollettino della Regione Valle d’Aosta. Sono 478 le vittime dall’inizio della pandemia nella regione alpina.

TRENTINO

In Trentino oggi 151 nuovi contagi da Covid intercettati da 8mila tamponi. Sul fronte ospedaliero, con 5 nuovi ingressi e 7 dimissioni, i pazienti ricoverati sono 51 di cui 5 in rianimazione. Restano 16 le classi in quarantena. “Per fortuna anche oggi nessun decesso, ma la situazione richiede la collaborazione di tutti per rispettare le regole igieniche e aderire alla campagna vaccinale – fa sapere l’azienda sanitaria provinciale di Trento -. Da oggi è possibile prenotare la dose booster a partire dal 150° giorno dalla somministrazione della seconda dose o prima dose, in caso di vaccino in unica dose, come previsto dalle indicazioni ministeriali”. La campagna vaccinale ha toccato quota 825.475 somministrazioni, cifra che comprende 374.442 e 32.939 terze dosi.

ALTO ADIGE

In Alto Adige sale da nove a dieci il numero dei pazienti Covid in terapia intensiva. Lo comunica l’Azienda sanitaria in un aggiornamento del bollettino odierno. Bolzano raggiunge così una delle soglie della zona gialla. Scende invece da 81 a 75 il numero dei letti occupati nei normali reparti. Resta invece invariato (61) quello dei pazienti post acuti nelle cliniche private.

PIEMONTE

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 650 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 310 dopo test antigenico), pari allo 1,3% di 50.762 tamponi eseguiti, di cui 42.124 antigenici. Dei 650 nuovi casi gli asintomatici sono 377 (58%). Sei i decessi. Il totale è di 11.876. I ricoverati in terapia intensiva sono 29 (uguale a ieri), non in terapia intensiva 318 (-9 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 7.820 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 9.550.517 (+ 50.762 rispetto a ieri), di cui 2.475.897 risultati negativi.

VENETO

Sfiorano i 2mila i nuovi casi di Covid individuati in Veneto nelle ultime 24ore. E’ quanto si legge nel report quotidiano della Regione Veneto che segnala 1.931 nuove infezioni e 18 nuovi ricoveri (tutti nelle aree mediche). Supera i 23mila il numero delle persone attualmente positive in isolamento. Tre i decessi.

LOMBARDIA

Sono 2.207 i nuovi positivi al Covid registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore e 13 i decessi portando così il totale di vittime dall’inizio della pandemia a 34.311. Lo rende noto la Regione. I tamponi effettuati sono 113.920 mentre il rapporto positivi/test sale all’1,9%. In crescita i ricoveri in terapia intensiva: sono 72 (+5) mentre calano i ricoverati non in terapia intensiva: sono 729 (-7)

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 24.819 test e tamponi sono state riscontrate 782 positività al Covid 19, pari al 3,15%. Nel dettaglio, su 8.959 tamponi molecolari sono stati rilevati 716 nuovi contagi (7,99%), su 15.860 test rapidi antigenici 66 casi (0,42%). Oggi si registrano 5 decessi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 26 (+1), mentre i pazienti in altri reparti sono 232 (+3). Lo comunica il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.948: 897 a Trieste, 2.040 a Udine, 699 a Pordenone e 312 a Gorizia. I totalmente guariti sono 117.362, i clinicamente guariti 131, quelli in isolamento 5.969. Dall’inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive complessivamente 127.668 persone (il totale è stato ridotto di 8 unità a seguito di 5 test antigenici non confermati dal tampone molecolare e di 3 test positivi rimossi dopo revisione del caso): 29.537 a Trieste, 55.950 a Udine, 24.770 a Pordenone, 15.647 a Gorizia e 1.764 da fuori regione. I 5 decessi riguardano due uomini di Trieste, di 81 e 73 anni, morti in ospedale, un uomo di Muggia, di 74 anni, deceduto in una rsa, una donna di 101 anni, di Pasiano di Pordenone, morta in ospedale, e di un uomo di Tavagnacco, di 75 anni, deceduto in ospedale.

LIGURIA

Sono 412 i nuovi positivi al Covid-19 oggi in Liguria, a fronte di 5.382 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 9.816 tamponi antigenici rapidi. Sono 2 i pazienti Covid deceduti da ieri.  Nel dettaglio, a Imperia i nuovi casi sono 100, a Savona sono 42 a Savona sono 42 a Genova sono 214 e a la Spezia sono 54. Due pazienti non sono residenti in Liguria.

EMILIA-ROMAGNA

Sono ancora più di mille, 1.058, i nuovi contagi di Coronavirus in Emilia-Romagna, rilevati con 36.505 tamponi nelle ultime 24 ore. L’età media dei positivi di oggi è 40,5 anni. La situazione delle province vede Forlì-Cesena con 202 casi, Rimini con 183 nuovi casi, seguita da Bologna, 180 più 51 dell’Imolese, Ravenna 180. I guariti sono 466 in più, i casi attivi 15.967 (+578), il 96% in isolamento a casa. Sale il numero dei morti, 14, dai 60 ai 96 anni. Resta abbastanza stabile, invece, il numero dei ricoverati. Invariato, rispetto a ieri, il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (63), 560 quelli negli altri reparti Covid (+7).

TOSCANA

Ancora morti in Toscana per Covid. Quattro decessi sono registrati dalla Regione nelle 24 ore. Le nuove vittime hanno età media di 72,3 anni e sono delle aree di Pistoia, Pisa, Arezzo e Siena. Il totale dei morti in Toscana sale a 7.383 dall’inizio dell’epidemia. Sempre nelle 24 ore ci sono stati 391 nuovi casi (età media 37 anni) che portano a 298.477 i positivi totali (+0,1% sul giorno precedente). Cresciuti, invece, in percentuale doppia i guariti (+0,2%) che raggiungono quota 282.994: nelle 24 ore sono stati 471 i guariti per tampone molecolare negativo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.100, -1% rispetto a ieri. Tra loro i ricoverati sono 300 (-3 persone il saldo giornaliero tra ingressi e dimissioni, pari al -1%) di cui 47 in terapia intensiva (+2 persone su ieri pari al +4,4%). Altre 7.800 persone positive sono in isolamento a casa “poiché – sostiene la Regione – presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi” (-81 persone su ieri pari al -1%). Inoltre, ci sono 17.053 persone in quarantena domiciliare (+288 su ieri pari al +1,7%) anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

UMBRIA

Nessun decesso e 36 nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle D’Aosta. Da inizio epidemia, pertanto, le persone contagiate dal virus salgono a 12.855. I positivi attuali sono 466 di cui 453 in isolamento domiciliare 11 ricoverati in ospedale, 2 in terapia intensiva. Il totale complessivo dei guariti è di 11.911, + 13 rispetto a ieri. I casi complessivamente testati sono 96.187, i tamponi fino ad oggi effettuati 273.620. I decessi di persone risultate positive al Covid da inizio emergenza ad oggi in Valle d’Aosta sono 478.

LAZIO

Oggi nel Lazio su 19.734 tamponi molecolari e 31.525 tamponi antigenici per un totale di 51.259tamponi, si registrano 1.283 nuovi casi positivi (-173), sono 6 i decessi (+2), 697 i ricoverati (+20), 87 le terapie intensive (+3) e +793 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,5%. I casi a Roma città sono a quota 605. Lo rende noto l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato, che precisa come “su sei decessi quattro non avevano ricevuto la vaccinazione”.

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 361 nuovi casi di ‘Covid-19’, l’11% rispetto ai 3.283 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 6,8%, con 264 casi su 3.878 tamponi). Il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti continua a crescere ed ora è a 137,33, mentre ieri era stato 135,01. Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi individuati dall’inizio della crisi è salito a 121.402.

ABRUZZO

Sono 256 i nuovi casi di Covid-19 accertati in Abruzzo nelle ultime ore. Sono emersi dall’analisi di 4.678 tamponi molecolari. E’ risultato positivo il 5,47% dei campioni. Si registra un decesso recente: si tratta di un 93enne della provincia di Pescara. Il bilancio delle vittime sale così a 2.580. Prosegue il graduale aumento dei ricoveri, che tornano a superare quota cento. I nuovi positivi hanno età compresa tra 1 e 92 anni. Gli attualmente positivi sono 3.691 (+39): 94 pazienti (+3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica e 8 (-1) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 3.589 (+37) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 80.266 (+216). 

MOLISE

CAMPANIA

Risale l’indice del contagio daCovid in Campania, in diminuzione l’occupazione delle terapie intensive (da 22 a 21 i posti letto occupati) ma crescono i ricoverati nei reparti di degenza ordinaria (312, più dieci unità rispetto al dato precedente) mentre altre 5 sono le vittime (4 nelle ultime 48 ore e 1in precedenza ma registrata ieri). Sono i dati del bollettino dell’Unità di crisi della Regione. Sono 965 i positivi del giorno su 31.981 test per un tasso del 3,01% rispetto al 2,2% di ieri. 

BASILICATA

Quarantasette dei 926 tamponi molecolari esaminati ieri in Basilicata sono risultati positivi al covid-19: lo ha reso noto la task force regionale, aggiungendo che si sono registrate altre undici guarigioni di persone residenti in regione. Sempre ieri sono state effettuate 3.273 vaccinazioni: i lucani che hanno ricevuto la prima dose sono 436.231 (78,8 per cento), mentre quelli che hanno avuto anche la seconda sono 401.992 (72,7 per cento). Hanno ricevuto la terza dose 32.530 persone (5,9 per cento).

PUGLIA

Su 22.533 test Covid-19 eseguiti in Puglia sono risultate positive 273 persone con un tasso di incidenza dell’1,2%. Si registrano due decessi. I nuovi casi di positività sono così distribuiti: in provincia di Bari 69, nella Bat 13, in provincia di Brindisi 40, nel Foggiano 45, nel Leccese 53, in provincia di Taranto 52, 3 i residenti fuori regione e -2 in provincia in definizione. Sono 3.910 le persone attualmente positive, 144 quelle ricoverate in area non critica, 18 in terapia intensiva.

CALABRIA

Sono 249 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 5.796 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati effettuati 1.403.159 tamponi, le persone risultate positive al coronavirus sono 91.494 (ieri erano 91.245). Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: rispetto a ieri sale il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 3,07% al 4,30%). Dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 1.488 (+5 rispetto a ieri), i guariti sono 86.206 (+203 rispetto a ieri), attualmente i ricoveri sono 134 (+7 rispetto a ieri), di cui 11 in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi sono 3.800 (+41).

SICILIA

In Sicilia balzo di nuovi positivi: sono 690 rispetto a 505 di ieri. Sono 6 i decessi. I casi totali sono 320.232; 7.168 i decessi. Gli attuali positivi sono 11.098, i guariti 301.966. I ricoverati con sintomi sono 343, 41 in terapia intensiva, 2 del giorno; 26.385 i tamponi effettuati.

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 206 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 3.283 persone testate. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 13, stesso numero di ieri, mentre i pazienti ricoverati in area medica sono 43, quindi 5 in meno rispetto a ieri. 2.386 sono i casi di isolamento domiciliare, 156 in più rispetto a ieri. Si registra il decesso di una donna di 69 anni, residente nella provincia di Nuoro.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

Virus respiratorio sinciziale, boom di casi nei bambini e lunghe attese al pronto soccorso del Meyer a Firenze

Fidanzato del liceo diventa violento, lei lo costringe a farsi curare: “Solo così ritirerò la denuncia”