in

A Savona operazione al cuore con ipnosi come sedativo

 Ipnosi a scopo analgesico e sedativo per un intervento cardiaco di chiusura del forame ovale. Ad eseguirlo è stato il personale del reparto di cardiologia dell’ospedale San Paolo di Savona, diretto da Pietro Bellone, in collaborazione con la scuola italiana di ipnosi Franco Granone di Torino.L’operazione, effettuata da Stefano Cordone e Luca Bacino, ha consentito a una giovane donna, recentemente ricoverata in neurologia per ischemia cerebrale, di essere sottoposta all’intervento di chiusura del forame ovale con il solo ausilio del supporto ipnotico, senza l’utilizzo della convenzionale terapia analgo-sedativa sistemica farmacologica.Il forame ovale pervio (pfo) è un difetto congenito cardiaco caratterizzato dalla presenza di un piccolo foro tra due camere cardiache, l’atrio destro e l’atrio sinistro, che al momento della nascita si chiude spontaneamente. La mancata chiusura è presente tra il 20 e il 35% della popolazione adulta sana, rappresentando una variante anatomica benigna che non necessita di alcuna terapia, ma se associata ad alcune caratteristiche anatomiche e cliniche può aumentare il rischio di ictus.L’intervento di chiusura viene effettuato normalmente in sedazione profonda farmacologica, se non in anestesia generale. 


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

Decreto Coni: l'aula del Senato conferma la fiducia con 214

Covid: Sestili, zone basate su dati troppo vecchi