in

Vaccini, lo stop della AstraZeneca: la situazione in Europa. Ecco cosa succede quando c'è un “evento avverso”

Il vaccino che AstraZeneca sta sviluppando insieme ricercatori dell’Università di Oxford con anche un contributo italiano (della Irbm di Pomezia) è il primo sul quale l’Italia e l’Europa hanno investito. C’è un contratto firmato ad agosto dalla Commissione europea con l’azienda farmaceutica per far sì che le dosi arrivino il più rapidamente possibile nei Paesi dell’Unione. Da noi si aspettavano i primi lotti già a novembre. Il verbo va usato al passato perché il problema su uno dei volontari sui quali è stato testato il vaccino come minimo ritarderà la disponibilità. Esteri


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

Coronavirus, un tampone made in Italy dà il risultato in 3 minuti

Bari, soffocò la figlia di 3 mesi nel sonno: condannato all'ergastolo